Europa

Pubblicato il novembre 14, 2013 | da Giulia

0

Le terme di Budapest, benefici tuffi nella storia

Quando si pianifica una vacanza, Budapest la città dell’Accidia, non è esattamente tra le prime destinazioni europee nella lista dei desideri. Eppure la capitale dell’Ungheria è una di quelle città delle quali non puoi non innamorarti appena arrivi.

I Voli per Budapest partono quotidianamente dai principali aeroporti internazionali, è il primo passo verso una vacanza indimenticabile, fatta di sensazioni appaganti, immagini eccezionali e momenti di riflessione profonda.

Pur essendo una città ricca di storia, arte e cultura, molti scelgono di regalarsi un weekend a Budapest specialmente per i suoi “luoghi dello star bene”, tra cui spiccano senz’altro l’Isola di Margherita, un vero e proprio cuore verde situato nel bel mezzo del Danubio, o Váci Utca, la via più famosa e movimentata del Centro Storico, piena di negozi e ristoranti e perfetta per lo shopping, ma anche per chi ama le passeggiate rilassanti.

Dulcis in fundo, in tema di relax arriviamo a ciò che state cercando se vi siete imbattuti in questo post. Durante un soggiorno a Budapest, sarebbe un vero peccato non concedersi almeno una giornata di relax alle terme.

Budapest, infatti, è anche considerata la città con più sorgenti termali al mondo. Queste terme, costruite principalmente dai turchi, vantano più di 2000 anni di storia e furono già meta prediletta dei legionari dell’Impero Romano. Situate nel centro storico e accessibili a prezzi contenuti le Terme di Budapest sono l’ideale per chi desidera regalarsi indimenticabili momenti di relax e prendersi cura del corpo e della mente.

Dalle 118 sorgenti termali naturali di Budapest sgorgano ogni giorno 70 milioni di litri di acqua termale ad una temperatura tra i 21 e i 78 gradi Celsius. Tra i tanti stabilimenti termali ce ne sono 3 che si impongono sugli altri per efficienza, charme e bellezza architettonica, perché passare una giornata alle Terme di Budapest significa anche fare un viaggio nella storia dell’architettura, alla scoperta delle influenze del passato e dei popoli conquistatori che hanno regalato fama a questi luoghi mistici e quasi soprannaturali. Vediamo quali sono nel dettaglio.

Terme Széchenyi

Le prime terme di Pest, situate nel cuore del parco pubblico di Városliget, vantano il primato di essere le terme più grandi d’Europa, e racchiudono la cultura termale romana, greca e nordeuropea. Il costo per l’accesso è piuttosto ridotto – 4.100 Huf ~ 15 Euro – e comprende sia le tradizionali prestazioni mediche che l’utilizzo di attrezzature per il fitness come sauna, palestra e lezioni di ginnastica. L’acqua del Bagno termale Széchenyi, convogliata in ben 19 piscine, proviene da una fonte artesiana scavata ad una profondità di 1.250 metri ed ha la temperatura di 76 C°.

Caratteristiche chimiche dell’acqua: acqua bicarbonato calcica magnesiaca, cloruro-sulfurea contenente notevoli quantità di alcali e fluoruro.
Indirizzo: Állatkerti krt. 11, Budapest. Aperto tutti i giorni dalle 6,00 alle 22,00.

Terme Gellért

I bagni Gellért, fondati nel 15° secolo, sono alimentati da 13 fonti termali con acqua che sgorga ad temperatura variabile fra i 27 C° e 48 C° . Con il loro stile Art Nouveau, sono i più eleganti e costosi bagni termali di Budapest. Se cercate un hotel a Budapest vicino alle terme Gellert, sappiate che questo stabilimento è anche un albergo di lusso. Il Danubius Hotel Gellért e il Bagno Termale Gellert sono stati costruiti tra 1912 e il 1918 e sono ospitati all’interno di uno dei più bei palazzi Liberty della città. Nel 1927 il complesso è stato ampliato con una spiaggia dotata di generatore di onde e nel 1934 con una piscina a bolle. Il biglietto d’ingresso giornaliero costa 4.900 Huf ~ 18 Euro. Dal 1 Gennaio 2013 le terme Gellért sono diventate “Unisex” 7 giorni su 7!

Caratteristiche chimiche dell’acqua: acque leggermente radioattive ricche di sodio e di calcio.
Indirizzo: Kelenhegyi út 4, Budapest. Aperto tutti i giorni dalle 6.00 alle 20.00.

Terme Király

Reali, storiche, economiche. Le terme Király (da König, cognome dei proprietari definitivi dal 1796), che in italiano può essere tradotto con “Re”, non hanno mai avuto e tuttora non hanno una sorgente diretta di acqua calda. I turchi convogliarono le acque termali entro le mura del castello per poter compiere il loro bagno rituale anche in caso di assedio. Costruito sotto il pascià Arszlán, il Kiràly è uno dei principali bagni turchi della città ed uno dei pochi esempi di architettura turca rimasti in Ungheria. Oggi, le Terme Király sono molto apprezzate soprattutto da una clientela gay, questo non può che confermare il loro status di stabilimento termale d’elite, dedicato a veri intenditori. Il costo di un biglietto giornaliero è di 2.400 Huf ~ 9 Euro.

Caratteristiche chimiche dell’acqua: acqua bicarbonato calcico-magnesiaca, cloruro alcalino sulfurea, che contiene sodio ed una gran quantità di ioni fluoruro.
Indirizzo: Fő utca 84, Budapest. Aperto tutti i giorni dalle 9,00 alle 21,00.

Terme Lukács e Rudas

Degne di nota sono anche le terme Lukács, in Frankel Leó u. 25-29, aperte tutti i giorni dalle 6.00 alle 21.00, ingresso 11 Euro – rese uniche dai trattamenti disponibili a base di fanghi termali, ma soprattutto le Rudas, in Döbrentei tér 9 – aperte fino alle 4 di notte nei weekend (dalle 6.00 alle 18.00 tutti gli altri giorni); il costo del biglietto d’ingresso è di 7 Euro per l’intera giornata, 10 Euro sabato e domenica, apertura notturna 12 Euro. Non solo benessere e relax, infatti. Benché spesso aperte solo ad un pubblico femminile o maschile a giorni alterni durante la settimana, le terme di Budapest possono anche diventare un modo per divertirsi e fare nuove conoscenze. Iniziative come Cinetrip – veri e propri rave acquatici organizzati alle terme – per esempio, danno la possibilità a giovani e meno giovani di provare l’esperienza indimenticabile di partecipare a un vero e proprio “Sparty”. Nelle piscine delle terme, comunque vengono organizzate regolarmente feste con Dj famosi ed effetti di luce particolari. In queste occasioni naturalmente l’accesso è consentito sia agli uomini che alle donne 🙂

Che andiate per rilassarvi, curarvi o divertirvi, non dimenticate accappatoio, ciabatte, cuffia e costume, perché nessun biglietto d’ingresso comprende quest’attrezzatura da bagno. È possibile comunque noleggiarli o acquistarli direttamente in loco.

Foto di Marc Ryckaert

Tags: , ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑