Shopping

Pubblicato il giugno 28, 2011 | da Giulia

0

Saldi estivi 2011: iniziano il 2 luglio in tutte le città

Da quest’anno, su decisione congiunta della Conferenza delle Regioni, delle Provincie autonome e di Confcommercio, i saldi estivi cominciano nello stesso giorno in tutta Italia. Dalla mattina di sabato 2 luglio quindi via alle spese scontate e agli assalti all’arma bianca nei negozi e nei grandi centri commerciali di tutto il Bel Paese. Che lo shopping sia con voi!


La decisione congiunta non interessa solo i saldi estivi, ma anche i saldi invernali. D’ora in poi il primo giorno feriale prima dell’Epifania sarà quello di apertura dei saldi invernali. Scopo della delibera, si legge in una nota di Confcommercio, è di “favorire unitariamente misure a tutela della concorrenza”.

I saldi, a partire dalle date stabilite, si protrarranno per un massimo di 60 giorni. E’ stata la Regione Marche a proporre alla Conferenza delle Regioni l’unificazione delle date, al fine di evitare la ‘transumanza’ tre le località con l’inizio diversificato dei saldi.

Uno per tutti, il commento dell’assessore al turismo della Regione Sardegna Luigi Crisponi:

Le date dei saldi sono state rimodulate per far fronte alle esigenze dettate dalle sofferenze del comparto del piccolo commercio e dalle tante aspettative dei consumatori, ha affermato l’assessore. La rimodulazione va incontro all’impaziente necessità di tante famiglie che attendono i saldi per effettuare gli acquisti estivi e invernali e, dall’altra parte, soddisfa i commercianti, fiaccati dall’inesorabile rallentamento dei consumi degli ultimi periodi. Si tratta in questo senso di un’azione efficace per far fronte alla grave crisi del settore: i saldi, infatti, non devono essere visti come esclusivo momento di redditività aziendale, ma come consapevole azione di stimolo dei consumi“.

Foto di Matteo Bagnoli


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑