Mostre

Pubblicato il agosto 28, 2012 | da Sergio

0

Mostre Ravenna, Ricordi in Micromosaico

I famosi mosaici di Ravenna che milioni di turisti ammirano ogni anno nella Basilica di San Vitale, a Sant’Apollinare o nel mausoleo di Galla Placidia, sono il simbolo della città. Per onorare questa magnifica tradizione artistica, presso il Museo d’Arte della Città di Ravenna in via Roma, fino al 16 settembre, è presentata una collezione di opere, gioielli e oggetti, antichi e contemporanei, realizzati con la tecnica del micro-mosaico.

Infatti, presso il Museo d’Arte della Città di Ravenna si può assistere ad una doppia esposizione. Oltre alle opere in micro-mosaico del Settecento e inizio Ottocento sono esposti gioielli realizzati dai giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna che hanno seguito il Corso di Laurea in Mosaico e in Design del Gioiello.

La parte storica della mostra, intitolata “Ricordi in Micromosaico. Vedute e paesaggi per i viaggiatori del Grand Tour” presenta una quarantina di oggetti, tipicamente vedute di celebri monumenti e chiese, realizzati nel XVIII e XIX secolo dai mosaicisti dello Studio Vaticano. Si tratta di rappresentazioni realizzate con tessere minute, provenienti da collezioni private italiane e internazionali, ma anche da istituzioni come il Museo Napoleonico, i Musei Vaticani, il Museo Mario Praz e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma.

L’esposizione contemporanea dà invece lustro all’attività dell’Accademia di Belle Arti di Ravenna, istituto di carattere internazionale, frequentata da studenti di tutto il mondo. La mostra presenta opere e gioielli realizzati da una ventina di questi giovani designer con la tecnica del micro mosaico.

L’Accademia di Belle Arti di Ravenna, finanziata anche dal Comune e dalla Provincia di Ravenna, è stata fondata nel 1827. Il suo patrimonio artistico ha dato vita alla Pinacoteca Comunale che è poi diventata il Museo d’Arte: oggi in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna realizza un percorso formativo dedicato al mosaico.

I gioielli presentati al pubblico sono meravigliosi esempi di un’arte che aspira a diventare un vero e proprio Corso di Laurea in Design del Gioiello, da affiancare al corso di Laurea in Mosaico, così da creare un prestigioso polo di studio della Scuola Orafa Ravennate. Tra le opere realizzate dagli artisti-studenti-designer si possono ammirare oggetti unici e innovativi di oreficeria contemporanea in micro mosaico e realizzati con diversi materiali, argento, acciaio, rame, ferro, legno, plastica, tessuto, vetro e pietre dure.

Il Museo d’Arte della città di Ravenna, situato in pieno centro storico, è aperto al pubblico il martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 13.30 e dalle 15 alle 18; mercoledì e sabato dalle 9 alle 13.30 e la domenica dalle 15 alle 18. L’ingresso costa 3 euro, gratis fino a 18 anni.

Foto di stezano

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑