Italia

Pubblicato il febbraio 9, 2011 | da Sergio

0

Week-end a Ravenna: un mosaico di bellezze

La città di Ravenna ha visto passare sul suo territorio tantissime popolazioni diverse, latini, romani, barbari, bizantini, e tutti hanno lasciato testimonianza del proprio passaggio. E’ per questo che a Ravenna ci sono ben otto monumenti che sono stati dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità: la Basilica di S. Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, il Battistero Neoniano, il Battistero degli Ariani, la Basilica di S. Apollinare Nuovo, la Basilica di S. Apollinare in Classe, il Mausoleo di Teodorico, la Cappella Arcivescovile.


In tutti questi monumenti, tranne che nel Mausoleo di Teodorico, ci sono bellissimi mosaici che sono motivo di visita per milioni di turisti ogni anno. Descrivere a parole la bellezza, la forza, la luce, i riflessi e i colori che si possono ammirare nei mosaici di Ravenna è impresa impossibile: solo la visita di persona permette di apprezzarne il valore, riconosciuto a livello mondiale.

Ma Ravenna non è solo mosaici storici che raccontano secoli di storia. E’ una città che ha saputo trarre ispirazione da questa storia e ha creato spazi moderni dove quel tipo di arte trova spazio. Come ad esempio il Mar, il Museo d’Arte città di Ravenna, che ospita all’interno di un ex convento con magnifici chiostri, importanti mostre d’arte e dove sono raccolti mosaici realizzati negli Anni ’50 e ’60.

Ma non è finita, perché altri mosaici d’epoca moderna si trovano anche al Parco della Pace in via Marconi: qui sono raccolte opere e mosaici di artisti stranieri e ravennati. Da segnalare tra le altre opere che ripropongono in chiave moderna i mosaici, la cosiddetta Ardea Purpurea, una fontana pazzesca in Piazza della Resistenza, oppure le mostre allestite nel Complesso di San Nicolò, sede estiva di concerti e manifestazioni.

Quindi Ravenna è sicuramente una città a cui dedicare un week end, anche perché a pochi chilometri si arriva al mare, alla costa romagnola, a Marina di Ravenna, Punta Marina, Lido Adriano, Riva Verde, Lido di Dante, sempre accoglienti e ricchi di iniziative per giovani e famiglie.

Foto di mararie

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑