Pubblicato il aprile 24, 2014 | da Armando Costantino

Westfalia Digital Nomads: video-cartolina dal Delta del Danubio

Il viaggio in Europa di Armando e Mel di Westfalia Digital Nomads continua! Dopo la video-cartolina da Veliko Tărnovo e dal Casinò di Costanza, oggi ci portano alla scoperta del Delta del Danubio!

Il Delta del Danubio si estende tra la Dobrugia in Romania e l’Oblast di Odessa in Ucraina ed occupa una superficie di 3446 chilometri quadrati. Inserito dall’UNESCO tra i siti patrimonio dell’Umanità e riserve della biosfera, è il luogo prediletto da milioni di uccelli provenienti dai diversi continenti per deporre le uova!

Mappa Tappa Viaggio in Romania Delta del Danubio

Dopo questa breve premessa introduttiva è ora di lasciare il posto alle parole di Armando che, come sempre, ci spiega i retroscena di questa nuova tappa del loro viaggio:

La visita del Delta del Danubio era già inserita nella lista nel nostro tour della Romania e ha sicuramente superato le nostre aspettative.

Arrivati nella citta di Tulcea, con una semplice ricerca sul web, abbiamo trovato un luogo per poter pernottare: un piccolo campeggio nel villaggio di Murighiol, proprio sulle sponde del Danubio.

Siamo arrivati e abbiamo ricevuto subito una calorosa accoglienza da Dan, un pescatore locale, e da sua moglie Nina. Il campeggio dove abbiamo soggiornato è situato nel giardino di fianco alla loro abitazione, ma dispone di tutti i comfort per poter pernottare un paio di giorni.

Ci siamo accordati con il figlio di Dan, che si occupa del sito internet, di girare un video per la sua attività turistica in cambio di un tour in barca sul fiume, e cosi è stato.

Il giorno dopo, anche se le previsioni non erano del tutto positive, ci siamo spostati in macchina verso un villaggio a pochi chilometri dove in un piccolo porticciolo era ormeggiata la barca di Dan.

Navigando prima lungo uno dei 3 grandi canali all’interno del Delta, ci siamo poi avventurati in canali più stretti grazie alla piccola imbarcazione. Da quel momento la magia del posto ci ha pervasi: stormi di uccelli di ogni tipo intorno a noi. Cigni, cormorani, pellicani tra i più maestosi e un numero svariato di specie di uccelli minori.

Un’esperienza indimenticabile che consigliamo a tutti coloro che hanno intenzione di visitare la Romania, meglio se in tarda primavera! Sicuramente vale la pena trovare una guida locale invece del ferry boat, per una visita ancora più emozionante.

Le parole di Mel invece ci illustrano la video-cartolina, ma essendo in inglese abbiamo pensato di trascrivervele per aiutarvi a comprendere fino in fondo ciò che racconta:

Abbiamo visitato il Delta del Danubio in Aprile e abbiamo scoperto un mondo del tutto nuovo per noi!

La nostra guida è stata un pescatore locale di nome Dan. Grazie ad una piccola imbarcazione abbiamo navigato attraverso piccoli canali, laghi e paludi quasi mistiche.

Il Delta del Danubio è l’habitat naturale di oltre 5400 specie differenti tra piante ed animali. È un vero e proprio paradiso per chi ama praticare il birdwatching. Abbiamo visto pellicani, cigni reali, aironi e stormi di cormorani intenti a nutrirsi che per seguire la loro preda lasciavano una scia a pelo d’acqua.

Questo museo della biodiversità a cielo aperto ci ha affascinati e sorpresi per la sua bellezza, il rispetto per la natura e l’impegno a preservarla.

Memorabile, magico, corroborante, visitare il Delta del Danubio è stato semplicemente indimenticabile!

Alla settimana prossima con una nuova avventura in compagnia di Armando e Mel! Stay tuned! 🙂


A proposito dell'autore di questo post

è nato a Milano e ha studiato all'Accademia delle Belle Arti Cinema e Teatro per poi trasferirsi a Bruxelles e proseguire gli studi alla Sint Lukas School. Tornato a Milano trova lavoro come assistente del direttore. Dopo alcuni anni inizia a produrre e dirigere corti cinematografici che lo portano a vincere numerosi premi. Nel 2001 si trasferisce in Bulgaria e fonda la H20 Film che si occupa di progetti cinematografici e teatrali ed inizia a produrre show televisivi. Armando è regista di numerosi show televisivi e continua a sviluppare progetti per film e corti. Ultimamente ha però deciso di porsi un nuovo obiettivo, diventare un nomade digitale e girare per l'Europa a bordo di Mork in compagnia della moglie Mel.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑