Pubblicato il settembre 5, 2015 | da Armando Costantino

Soulboard: un viaggio nella arte del surf shaping

Soulboard è un film documentario. Un viaggio dentro il fantastico mondo del surf. La storia di una tavola, della sua creazione e modellazione, dalle mani del suo shaper ai piedi dei surfisti locali di mezza europa disseminati nei migliori spot di Francia, Spagna, Portogallo e Marocco.

Da poco abbiamo aperto la campagna su Kickstarter , per raccogliere i fondi necessari per cominciare e portare a termine questo progetto. Un lavoro di un mese per riuscire a creare tutto il materiale necessario per dare un’idea al pubblico di quello che questo film sarà e della qualità che mostreremo attraverso le immagini.

https://www.kickstarter.com/projects/soulboard/soulboard-a-journey-into-the-art-of-shaping

Come comincia Soul Board

Mi chiamo Armando Costantino e sono un regista di origine italiana. Sto seguendo le mie due passioni: documentare attraverso il video e viaggiare, a bordo del mio furgone camperizzato, insieme a mia moglie Mel, da ormai 3 anni attraverso tutta l’Europa.

Soulboard

Siamo due nomadi digitali. Lavoriamo online mentre viaggiamo per pagare le nostre spese e abbiamo avuto la possibilità ultimamente, di fermarci a Salinas in Asturia, durante un festival dedicato al surf. Al festival ho conosciuto uno shaper (modellatore) di tavole da surf: Rafa. Abbiamo entrambi ricevuto un buon input di connessione trovando che  portiamo avanti nella stessa maniera le nostre passioni e i nostri sogni.

Mi ha raccontato la sua storia, di come suo nonno gli abbia lasciato in eredità la passione e la conoscenza della modellazione e del suo amore per il processo di realizzazione di una tavola. In quel momento è nata l’ispirazione. Più andava avanti con la sua storia, più apparivano nella mia testa immagini e visioni su come questo piccolo mondo necessitasse di essere condiviso e su come riuscire a farlo attraverso un film.

Non un film sui grandi campioni, le onde perfette e le acrobazie più impressionanti ma un film sull’anima del surf e sul viaggio di una tavola attraverso varie spiagge Europee e non.

Il nostro piano

La storia comincerà nello studio di Rafa, dove per 3 settimane si dedicherà al design e alla realizzazione della “tavola perfetta” per il nostro progetto. La tavola verrà successivamente caricata sul tetto del mio Westy e viaggerà attraverso Spagna, Portogallo, Marocco e Francia, toccando gli spot migliori per il surf durante l’inverno, alla ricerca dei migliori surfisti locali, renderli partecipi nel progetto tramite la loro destrezza sulla tavola ed ascoltare la loro passione personale per questo sport.

rafa-shaper

Daremo la tavola a ognuno di questi surfisti, per regalare un’emozione sopra le onde ed avere l’opportunità di approfondire il dialogo. Durante questo viaggio cercherò di catturare l’essenza del surf e di quello che significa per diverse persone. Sarà  anche una sfida con me stesso, come principiante in questa disciplina. Cercherò di migliorare attraverso i consigli di surfisti, la mia tecnica, e di cavalcare finalmente l’onda.

Sento crescere una passione per il surf. Non ho visto niente di simile fino ad ora nel mondo del film documentario sul surf, che focalizza sulle emozioni e abbraccia i singoli individui. La semplicità dei surfisti “per passione”. Un film, un viaggio, una passione.

Ci fermeremo nei luoghi più adatti a questo sport, dai Paesi Baschi alla Galizia, passando per Cantabria e Asturia. Alcune delle spiaggie ben conosciute nell’ambiente come Bakio e Somo, Salinas e Pantin. Favolose regioni del nord della Spagna che visiteremo, non solo sulla costa, ma anche al loro interno, per percepire nel migliore dei modi la cultura e la tradizione locale. Entreremo poi in Portogallo, toccando Nazaré, luogo ambito per le onde più grandi in Europa, passando poi da Porto e Lisbona, per abbracciare al meglio la cultura locale – e non da meno per assaggiare il piatto tipico Portoghese: il Bacalau, da leggenda, con una ricetta diversa ogni giorno dell’anno.

soulboard-tappe

Un passaggio extra-Europeo ci porterà in Marocco, altra zona perfetta per il surf, per incrociare culture e tradizioni  diverse da quelle Europee. Anche se in periodo invernale non potrà mancare una visita sulle montagne dell’Atlante, solitamente coperte di neve. Sempre durante l’inverno scopriremo la parte sud della Spagna, zona molto popolata da surfisti dato il clima più mite e temperature dell’acqua sicuramente meno “gelate” rispetto al grande oceano Atlantico. Il nostro viaggio si concluderà negli spot Basco/Francesi del Surf di Biarritz e Anglet.

Sette mesi di viaggio dietro a questo progetto, quattro paesi diversi e migliaia di persone con cui verremo a contatto, alla ricerca della spiaggia perfetta e del miglior surfista della zona che avrà l’onore di avere la nostra Soul Board tra i suoi piedi e l’onda.

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

è nato a Milano e ha studiato all'Accademia delle Belle Arti Cinema e Teatro per poi trasferirsi a Bruxelles e proseguire gli studi alla Sint Lukas School. Tornato a Milano trova lavoro come assistente del direttore. Dopo alcuni anni inizia a produrre e dirigere corti cinematografici che lo portano a vincere numerosi premi. Nel 2001 si trasferisce in Bulgaria e fonda la H20 Film che si occupa di progetti cinematografici e teatrali ed inizia a produrre show televisivi. Armando è regista di numerosi show televisivi e continua a sviluppare progetti per film e corti. Ultimamente ha però deciso di porsi un nuovo obiettivo, diventare un nomade digitale e girare per l'Europa a bordo di Mork in compagnia della moglie Mel.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑