Feste

Pubblicato il agosto 7, 2012 | da Sergio

0

Palio de lo Daino a Mondaino, per tuffarsi nel medioevo

A una quarantina di chilometri da Rimini, 35 da San Marino e a meno di 30 da Cattolica, su una delle colline che separano l’Emilia Romagna e le Marche, sorge il Comune di Mondaino. Proprio per la posizione di confine, Mondaino è stato tra il 1300 e il 1450 al centro di dispute furibonde tra la famiglia Malatesta e i Signori di Urbino. In onore di quelle epiche battaglie, ogni anno dopo Ferragosto si tiene il Palio de lo Daino, rievocazione storica con cortei in costume, sfilate, disfide tra contrade e naturalmente tutto il corollario enogastronomico per la gioia di paesani e turisti.

Il Palio de lo Daino si svolge nell’estate del 2012 tra il 16 e il 19 agosto. Nei quattro giorni della sagra, le vie del paese si riempiono di colori e artisti di strada, giocolieri, saltimbanchi, menestrelli e fattucchiere, nonché di ricostruzioni di antiche botteghe artigiane dove si lavorava il ferro e il legno.

Di particolare interesse sono gli spettacoli proposti da Li Zanzeri, compagnia teatrale che ha il compito di trasformare lo spazio urbano in un grande palcoscenico all’aperto coinvolgendo a sorpresa chi si trova a camminare sulla loro strada. Il Teatro dell’Arte, che improvvisa gli spettacoli su un semplice canovaccio, diventa protagonista assoluto e parla al pubblico (e lo fa parlare) accompagnando il tutto con il suono di antichi strumenti musicali.

Nel frattempo le quattro contrade cittadine, il Borgo, il Castello, il Contado e il Montebello, si sfidano in tenzoni di origine medioevale e rinascimentale per conquistare il trofeo che sarà conservato gelosamente per tutto l’anno. E’ la splendida piazza a forma circolare antistante la Rocca Malatestiana ad essere il campo di battaglia delle disfide.

Nei quattro giorni del Palio de lo Daino la città è invasa da turisti che hanno modo di ammirare il paese trasformarsi in un borgo medioevale, con allestimenti davvero scenografici e centinaia di persone in costume tradizionale che passeggiano e si fermano nelle taverne improvvisate per le strade.

Per chi arriva in auto sono allestiti parcheggi nei dintorni del paese con servizio navetta per raggiungere il centro storico. L’ingresso alle aree dove si concentrano le manifestazioni ufficiali e le gare tra le Contrade è a pagamento, 7-9 euro, ma gratuito per i minori di 14 anni.

Foto di AroundTuscany

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑