Mostre

Pubblicato il aprile 6, 2012 | da Giulia

0

Palazzo Pitti Firenze: tre mostre sull’arte giapponese

Un’opportunità davvero ghiotta per conoscere l’arte giapponese per chi visita Firenze fino al 1° luglio. A Palazzo Pitti sono state allestite ben tre mostre con oltre 500 opere sulla cultura nipponica dal XVI secolo fino agli Anni ’30 del Novecento. Comprese le contaminazioni che influenzarono l’opera degli artisti italiani ed europei, affascinati da un mondo che nella prima metà del ‘900 divenne molto … di moda.


Al Museo degli Argenti è ospitata la mostra “Di linea e di colore. Il Giappone, le sue arti e l’incontro con l’Occidente” che racconta l’arte antica giapponese dal Cinquecento all’Ottocento. In mostra opere pittoriche, calligrafiche, sculture, ceramiche, lavorazioni in metallo e su tessuti. Un insieme di linee e di colori estremamente raffinato ma caratterizzato dalla semplicità e dall’armonia, con un’estetica unica e originale, in un amalgama di materiali diversi.

La Galleria Palatina ospita opere dell’arte giapponese del Novecento. La mostra “L’eleganza della memoria. Echi della tradizione nelle arti del Giappone del Novecento” presenta opere già esposte alla “Mostra delle Arti Tradizionali Giapponesi” che dal 1954 viene allestita in Giappone dal National Museum of Modern Art di Tokyo e del National Museum of Modern Art di Kyoto. I due musei hanno contribuito a realizzare l’esposizione fiorentina ricca di pezzi realizzati da importanti maestri giapponesi che hanno lavorato nella prima metà del XX secolo.

La Galleria d’arte moderna nella Sala del Fiorino ospita infine la mostra, intitolata “Giapponismo. Suggestioni d’Oriente tra Macchiaioli e anni Trenta del Novecento”. L’esposizione ripercorre le influenze dell’arte nipponca sulle opere di artisti italiani, come ad esempio Giovanni Fattori, Telemaco Signorini e Giuseppe De Nittis. Così come in Italia, ma in tutta Europa e negli Stati Uniti, nei primi decenni del secolo XX gli artisti e la stessa cultura subirono l’influenza dell’arte giapponese che divenne estremamente di moda.

Le tre mostre a Firenze sono aperte al pubblico fino al 1° luglio con i seguenti orari: la Galleria Palatina e la Galleria d’arte moderna dal martedì alla domenica fino alle 18,30; il Museo degli Argenti dal lunedì alla domenica fino alle ore 18. Il biglietto unico per l’ingresso alle tre mostre e valido 3 giorni ha un costo di 18 euro.

Foto di narghee-la

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑