Feste

Pubblicato il aprile 17, 2012 | da Sergio

0

L’infiorata di Noto: l’evento più colorato della Sicilia

Come da tradizione, anche quest’anno, nella terza domenica di maggio, via Corrado Nicolaci a Noto sarà ricoperta di splendidi ‘dipinti’ realizzati esclusivamente con petali di fiori. L’Infiorata è una manifestazione che si ripropone dal 1980 quando per valorizzare la cittadina furono invitati artisti di Genzano, città in provincia di Roma che già da due secoli propone questa nuova forma d’arte. Oggi l’infiorata di Noto è una delle manifestazioni folkloristiche più famose di tutta la Sicilia.

La manifestazione si svolge lungo via Corrado Nicolaci, una strada in pendenza che collega la Chiesa di Montevergini al palazzo del Principe Nicolaci ‘Villa dorata’. Sulla strada si affacciano balconi in ferro battuto in stile barocco che sono considerati tra i più belli al mondo. Il Barocco è lo stile che caratterizza tutta Noto. Palazzi e chiese in stile creano un unicum che ha fatto sì che Noto fosse chiamata la “perfetta città barocca”.

Da venerdì 18 a martedì 22 maggio il centro storico della cittadina (che dista mezz’ora d’auto da Siracusa e un’ora da Catania) si tinge di mille colori. Milioni di petali di fiori sono utilizzati da mastri fiorai e dagli allievi della scuola d’arte per realizzare opere che devono rispettare un preciso tema. Quest’anno il filo conduttore sarà “Particolari architettonici e motivi ornamentali dell’arte Barocca della Val di Noto“.

L’Infiorata di Noto è un evento unico che richiama migliaia di turisti attirati dallo spettacolo di colori e profumi. Via Nicolaci, lunga una ventina di metri e larga 7, è il palcoscenico ideale: sempre elegante e raffinata, la terza domenica di maggio si trasforma in un tappeto fiorito, un piccolo giardino dell’Eden in una cornice barocca. In quei giorni, trovare alloggio in un hotel di Noto è impresa davvero ardua.

Ma la festa di primavera e l’Infiorata di Noto possono diventare il cuore di una vacanza in Sicilia. Arrivando a Catania con voli low cost, si può percorrere la costa occidentale della Sicilia per visitare Siracusa, splendida città ricca di luoghi di interesse turistico come l’area archeologica della Neapolis. Superato Noto e la sua festa si può proseguire per un breve soggiorno in un hotel di Ragusa, la città dei ponti. Sulla strada per Ragusa è d’obbligo una puntata a Capo Passero, la punta estrema della Sicilia, dominato dalla tonnara affacciata sul mare.

Foto di fazen

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑