Feste

Pubblicato il agosto 12, 2011 | da Giulia

0

Il Medioevo ritorna a Buccheri con il MedFest

Siamo ormai alla XVI edizione di MedFest, festival artisitco e gastronomico internazionale che si tiene a Buccheri in provincia di Siracusa. Per tre giorni il paese torna al tempo del  Medioevo più illuminato, quando la Sicilia era crocevia di culture e civiltà, quando la vita era un’alchimia di miti, leggende, religioni, ritmi e mondi diversi. E la Sicilia era al centro del Mediterraneo sulle cui sponde si affacciavano popoli e menti ansiosi di conoscere ed esplorare. Il MedFest ripropone quel comune sentire, con decine di artisti internazionali che si ritrovano nel piccolo borgo di Buccheri in una festa popolare di grande ‘contaminazione’.


Il Comune di Buccheri è un borgo di 2.000 anime nell’entroterra di Siracusa. Dal 19 al 21 agosto questo paese si trasforma e diventa il cuore di un evento che attira quasi centomila persone che si riversano nelle piccole vie acciottolate per assistere a spettacoli, concerti, eventi e sopratutto per gustare piatti gastronomici … il tutto in perfetto stile Medioevale.

Il tema di quest’anno è la Gola intesa non nel senso di peccato, ma di capriccio e sensualità, con un programma culinario intensissimo, che si mescola sapientemente agli eventi artistici. Nel 2010 il tema di MedFest è stato “Vivi volando vola vivendo”.

“Il tema della gola, afferma il direttore artistico del MedFest Maria Liliana Nigro, è inteso come un lecito peccato. Dalla gola passa il cibo, per la gola fluisce il vino come nettare portatore di dionisiaca ebbrezza, nella gola si ferma il respiro dato dall’estasi per la vista di emozioni provocate dalla magnificenza della danza, dello stupore della sensazione dell’arte e della musica”.

Nei tre giorni del MedFest si esibiscono musicisti, artisti, trampolieri, focolieri provenienti da tutta Europa e dai Paesi del Mediterraneo. Il momento più magico della festa è il corteo storico in costume che percorre le strade di Buccheri e il grande Banchetto Storico Medievale allestito nella piazza centrale, Piazza Roma. Da non perdere a Buccheri la Chiesa della Maddalena e la chiesa barocca di S. Antonio. Sul monte alle spalle del paese si trovano le rovine di un Castello e una grotta con affreschi.

“Il fuoco arde, il pentolone bolle, il piatto è pronto …”

Foto di Tv Spenta

Tags: , , ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑