Sapori

Pubblicato il novembre 25, 2011 | da Giulia

0

Milano: la festa del Re Panettone

E’ la quarta edizione di Re Panettone, un evento esclusivo per conoscere ed apprezzare una delle tradizioni culinarie natalizie più famose di Milano. Sabato 26 e domenica 27 presso lo Spazio ex Ansaldo di via Bergognone 34, a ingresso gratuito, sono organizzate iniziative di degustazioni e momenti di intrattenimento, a cui partecipano 35 tra i migliori pasticceri d’Italia. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Amici del Panettone con il patrocinio del Comune di Milano.

Si tratta di un … goloso appuntamento in onore del dolce simbolo di Milano conosciuto in tutto il mondo. Una tradizione culinaria meneghina insignita della denominazione d’origine comunale che ne protegge la produzione e le sue specificità.

Sono diversi i produttori che aderiscono alla manifestazione e i pasticceri che arrivano anche da oltre confine, come i fratelli Buletti dal Canton Ticino. Inoltre alla manifestazione partecipa la Cooperativa sociale Giotto, formata dai detenuti del carcere di Padova che negli anni si sono specializzati nell’arte pasticcera.

Durante Re Panettone le specialità gastronomiche con uvette e canditi potranno essere acquistate ad un prezzo speciale di 19 euro al chilo, anziché 25 euro o più proposti nelle pasticcerie cittadine.

Re Panettone è un modo anche per affrontare una leggera crisi del settore che ha visto un calo nel 2010 del 3,5% in volume e del 2,4% in valore delle vendite sul 2009, per un totale di 17 milioni e 26mila chili venduti nel 2010.

Durante la manifestazione sono allestiti i Laboratori del gusto, con degustazioni di panettoni e vini, curati da Slow Food Milano e dal Consorzio Tutela Vini Doc Colli Piacentini.

Foto di Lore & Guille

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑