Italia

Pubblicato il 22 Novembre, 2019 | da Andrea Guerriero

0

Firenze, il fascino discreto di una città

Firenze è una delle città artistiche italiane più famose al mondo, con un’atmosfera che cattura il visitatore che si ritrova in bilico tra architetture d’epoca e suggestioni contemporanee. I romantici vicoli, i vivaci negozi di Ponte Vecchio, le trattorie d’epoca si fondono con le tecnologie al servizio dei beni culturali, in un mix unico e irripetibile.

Quali luoghi visitare in città

All’interno delle mura medievali, la città offre un vero museo a cielo aperto, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Il Duomo (Cattedrale di Santa Maria del Fiore), naturalmente, è uno dei luoghi imperdibili di Firenze. La maestosa cupola del Brunelleschi, simbolo della città, attende i turisti che avranno voglia di salire i suoi 463 scalini per conoscerla da vicino mentre per ammirare anche uno stupendo panorama sugli armoniosi tetti rossi fiorentini, è possibile salire sul campanile di Giotto (qui i gradini sono 414). La cripta, invece, è molto più semplice da visitare e permette di osservare i resti dell’antica Basilica di Santa Reparata.

Di fronte al Duomo si trova il Battistero, con le spettacolari Porte del Paradiso opera di Lorenzo Ghiberti. La vicina Basilica di San Lorenzo, progettata per volere dei Medici da Brunelleschi, racchiude al suo interno le Cappelle Medicee, cioè le monumentali tombe scolpite da Michelangelo, il cui David è collocato alla Galleria dell’Accademia. Quella in Piazza della Signoria, infatti, è una copia creata per preservare il capolavoro originale dall’usura degli elementi.

La piazza è meravigliosamente circondata da edifici storici quali Palazzo Vecchio (con la sua Torre di 95 metri che svetta sulla città) e la Galleria degli Uffizi, imperdibile museo dove ammirare le creazioni di artisti come Tiziano, Leonardo, Caravaggio, Raffaello, Giotto e Cimabue. Tra i dipinti più famosi, la Nascita di Venere e la Primavera di Botticelli.


Palazzo Pitti (unito agli Uffizi dal Corridoio Vasariano in corso di restauro) è sede di ben quattro musei: il Tesoro dei Granduchi, la Galleria Palatina e gli Appartamenti Imperiali e Reali, la Galleria d’Arte Moderna e il Museo della Moda e del Costume. Alle spalle del Palazzo, ecco il Giardino di Boboli, con le sue statue antiche e rinascimentali, la grotta realizzata da Buontalenti, la settecentesca Kaffeehaus e la Limonaia.

La Basilica di Santa Maria Novella, caratterizzata dalla facciata di marmo, ospita la Trinità di Masaccio e i crocifissi di Giotto e di Brunelleschi, mentre nella Basilica di Santa Croce sono sepolti Machiavelli, Galileo e Michelangelo. La Basilica di Santa Croce, infine, è uno dei massimi esempi di stile gotico italiani.

Ponte Vecchio conduce al quartiere dell’Oltrarno, dove si possono trovare piccoli negozi artigianali che utilizzano tecniche del passato. Sempre Oltrarno, si possono visitare il Borgo di San Frediano, dove Pratolini ha ambientato uno dei suoi romanzi più famosi, e Piazzale Michelangelo (dove si trova una seconda copia del David), splendida terrazza sulla città.

Come divertirsi a Firenze: eventi, cibo e shopping

Firenze non è attraente solo per gli amanti dell’arte e della cultura. La città, infatti, propone molte soluzioni per trascorrere una serata con gli amici o una piacevole giornata con i bambini. Tra percorsi a tema, cacce al tesoro e gare a chi riesce a trovare lo scorcio più bello da fotografare, anche i più piccoli non possono annoiarsi; i più grandi, invece, non hanno che da scegliere tra i tanti locali che la sera diventano luoghi d’incontro dove sorseggiare qualcosa e ascoltare buona musica.

Le piazze fiorentine, così come i lungarni, ospitano in ogni stagione eventi diurni e serali: se l’estate è dominata dai concerti e dalle sessioni musicali, l’inverno è il regno dei mercatini artigianali. Non mancano, naturalmente, cinema e teatri; questi ultimi hanno in cartellone diversi generi di spettacoli, dal musical alla prosa, dalla lirica alle proposte delle avanguardie e possono, quindi, accontentare una vasta fascia di pubblico. Infine, sono numerosi gli eventi, anche di portata internazionale, organizzati presso la Fortezza Da Basso (Fiera di Firenze).

Chi ama i piaceri della buona tavola, a Firenze non rimarrà deluso. Zuppe come la pappa al pomodoro e la ribollita e piatti come il lampredotto e l’inimitabile fiorentina, accompagnati dal classico pane senza sale (così da non coprire i sapori decisi delle pietanze) e da un buon bicchiere di Chianti, sono in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

Firenze è anche perfetta per chi è alla ricerca di occasioni di shopping; oltre alle boutique di lusso delle più prestigiose firme italiane e internazionali, in città sono numerosi gli antiquari, le botteghe artigiane di arte orafa, le pelletterie, le farmacie storiche che propongono proprie linee cosmetiche e i negozi che offrono splendidi articoli di design di carta. Inoltre, è ampia l’offerta di mercatini di diverse tipologie, tra i quali spicca il famoso Mercato del Porcellino, che si tiene nel loggiato realizzato a metà Cinquecento caratterizzato dalla fontana con la statua bronzea di un cinghiale.

Come muoversi nel capoluogo toscano

Firenze è una città piacevolissima da girare a piedi. Musei, monumenti e giardini non sono molto distanti tra loro e, nel caso si sia scelta una sistemazione fuori dal centro storico, ottimamente servita da mezzi pubblici.

Il centro storico del capoluogo toscano è tutto ztl e, quindi, non è possibile accedervi con il proprio mezzo privato. Per questo motivo, la soluzione migliore è quella di cercare un hotel a Firenze che abbia un proprio parcheggio o che sia convenzionato con uno dei parking del centro, in modo da lasciare la macchina in un luogo sicuro e godersi la vacanza senza paura di trovare una multa sul cruscotto.

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Ciao, sono Andrea, blogger di viaggio, programmatore web, apprendista seo e fotografo amatoriale di Milano. Amo leggere, amo la musica, amo viaggiare, soprattutto quando sono in missione e il conto lo paga l'azienda! Amo la fotografia, soprattutto come strumento per raccontare esperienze, luoghi, eventi e persone. La mia macchina fotografica (una Nikon D300) è sempre con me, e questo mi aiuta a condividere la mia vita con il resto del mondo. Entrare in contatto con nuove persone, stili di vita e tradizioni straniere, e scriverne una volta tornato a casa è tutto quello che posso chiedere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑