Arte

Pubblicato il settembre 21, 2011 | da Giulia

0

Elephant Parade: Milano è invasa dagli elefanti

Per le strade del centro di Milano, dopo le mucche, è l’ora degli elefanti. Le prime, grandi grosse e colorate, hanno invaso le vie del centro storico nel 2007 in occasione della ‘Cowparade’, manifestazione ideata dall’artista svizzero Pascal Knapp che ha coinvolto altri artisti di fama internazionale per colorare le muccone di vetroresina. Da qualche giorno invece, a Milano, sempre in zona centro, stazionano piccoli, teneri e colorati … elefantini.

E’ la Elephant Parade mostra itinerante in favore dell’Asian Elephant Foundation. A Fine manifestazione la casa d’aste Sotheby’s metterà all’asta le sculture e i fondi saranno destinati all’associazione in difesa dell’elefante indiano.

Le 80 statue di cucciolo d’elefante stazionano in città dal 16 settembre fino a metà novembre: nella speranza che non si ripetano gli atti vandalici accaduti alla ‘mandria’ nel 2007.

E’ la prima volta che in Italia debutta la Elephant Parade, mostra che ha già invaso i centri di Rotterdam, Amsterdam, Londra e Anversa. Le statue sono state dipinte da artisti nazionali e internazionali e la manifestazione è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dalla Camera Nazionale della Moda.

Gli elefanti sono posti nelle zone centrali della città e all’aeroporto di Malpensa. L’asta finale, che si terrà il 22 Novembre al Palazzo del Ghiacchio, fornirà le risorse per sostenere progetti di salvaguardia in tutto il continente asiatico. Il numero degli esemplari in quel continente è decisamente diminuito negli ultmi 25 anni: da 175 mila negli anni ’80, a soli 35 mila oggi.

Foto di Paul Stevenson

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑