WikiGiovy

Pubblicato il gennaio 22, 2014 | da Giovy

0

Il cerchio di pietre di Castlerigg

Oggi comincia la mia avventura qui su Traveleurope e diamo vita a WikiGiovy.

Ho pensato a quale fosse il luogo del mondo da raccontarvi per iniziare un viaggio assieme e mi è venuto in mente quel giorno che ho passato ad esplorare Castlerigg. Se a casa avete una Lonely Planet dell’Inghilterra, prendetela e guardate la copertina.C’è un cerchio di pietre che non è Stonehenge e sembra un luogo tranquillo e sconosciuto: quel posto è Castlerigg.

Si trova nella regione della Cumbria, che è il Nord-Ovest dell’Inghilterra, ed è inserito all’interno di un parco nazionale importantissimo: il Lake District. Questa zona della Gran Bretagna è un piccolo quadro dove l’industria pesante non ha mai messo piede. È un luogo idilliaco pieno di Laghi (da cui il nome) e zone montuose che, per il mio personale parere, sono molto più belle delle Highlands Scozzesi.

Ma parliamo di Castlerigg.

Si tratta di un cerchio molto antico, parliamo del 3000 a.C. Nessuno ha ancora scoperto quale fosse il motivo della sua costruzione, ma alcuni studiosi pensano sia legato all’antica festa di Beltaine, celebrazione celtica della luce e del fuoco, che di solito si celebra ai primi di Maggio. Le antiche popolazioni del Neolitico la sapevano lunga sui bei posti dove attuare le proprie celebrazioni e Castlerigg non fa eccezione.

Si trova di fronte all’apertura di una valle capace di incantare. Le pietre di Castlerigg non sono monoliti altissimi ma arrivano circa a 1,60 m di altezza. Molte formano il cerchio esterno e alcune danno vita ad una piccola zona sacra all’interno del cerchio. Questo tipo di struttura è tipica di quasi tutti i cerchi presenti in UK.

Arrivare qui è facile perché il cerchio di pietre si trova a poche miglia dal centro di Keswick, un incantevole villaggio del Lake District. Pensate che qui visse, per un po’ di tempo, il poeta Coleridge e sempre qui trasse ispirazione per molte delle sue opere. Il mio consiglio è quello di arrivare a Castlerigg a piedi, seguendo un sentiero circolare molto semplice e piacevole che parte proprio dal centro di Keswick.

Dovete sapere che la cosa bella di (quasi) tutti i cerchi di pietre diversi da Stonehenge è che l’entrata è gratuita e che potete entrare a contatto diretto con le pietre, restando lì tutto il tempo che desiderate per toccarle, sedervici, osservarle e immaginare come mai siano state messe lì e cosa vedevano in loro le antiche popolazioni che abitavano da queste parti.

Castlerigg è un buon esempio per andare ad esplorare quei pezzi di Inghilterra che non sono sulla bocca di tutti, pur meritando per bellezza, storia e meraviglia. Il viaggio è la migliore occasione che abbiamo per stupirci di un luogo che non avevamo considerato. Cominciate da Castlerigg!

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Travel blogger e scrittrice freelance: classe 1978, sbrindola, poliglotta e viaggiatrice per indole. Nasco e cresco in Veneto, divento grande in Svizzera per poi coltivare le gioie del cuore in Emilia. Mi piace viaggiare con i mezzi pubblici, con gli occhi ben aperti e con il cuore curioso. Ho una passione sfrenata per le Isole Britanniche e per i piccoli luoghi che non aspettano altro che essere raccontati.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑