Feste

Pubblicato il novembre 23, 2011 | da Giulia

0

A Matera il Presepe d’Amore nei Sassi

Nel 2010 il Presepe vivente di Matera, con oltre 600 comparse, ha visto accalcarsi nella suggestiva cornice del Rione Sassi di Matera ben 60 mila persone in un solo giorno. La manifestazione viene così riproposta quest’anno, ma nell’arco di 4 giorni, dal 27 al 30 dicembre, grazie alla collaborazione tra Unpli (Unione Nazionale delle Pro-Loco d’Italia), Matera Convention Bureau, Confapi, Conferescenti, CNA, Confcooperative, Comune di Matera e il patrocinio di Regione e APT Basilicata, Provincia e Camera di Commercio di Matera.

Il presepe vivente di Matera diventa così un appuntamento fisso che ha lo scopo, oltreché un carattere religioso e di costume, di diversificare e destagionalizzare l’afflusso turistico nella cittadina della Basilicata. Infatti, secondo Luca Prisco, di Matera Convention Bureau, “Matera ben si presta, per la varietà di storia, cultura, tradizioni, enogastronomia, a quel turismo ‘a interessi speciali’ in cui prevale l’orientamento all’esperienza, alla fantasia e all’azione”.

L’evento più importante della manifestazione si svolge nel Rioni Sassi, ma rispetto all’edizione del 2010 (ripresa da tutti i Telegiornali) sono tantissime le novità. Infatti, in attesa del Presepe Vivente, sono previsti una serie di appuntamenti che hanno inizio fin dall’8 dicembre durante il Ponte dell’Immacolata.

Si tratta di eventi che si protrarranno fino all’8 gennaio e che faranno di Matera un centro di divertimento e allegria. Sono previsti infatti i Mercatini di Natale nelle piazze del centro storico, un mostra dei presepi in Piazza San Francesco, un Presepe scenografico allestito da associazioni culturali, concerti musicali e dal 6 all’8 gennaio il “Villaggio Globale del Bambino”, con clown, animazioni e artisti di strada.

Un’altra piccola novità rispetto all’edizione del 2010 è che per ammirare il presepe vivente sarà necessaria una prenotazione e un biglietto d’ingresso di tre euro. Questo per garantire una migliore fruibilità dell’evento.

Foto di Chiarissima

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑