Weekend

Pubblicato il marzo 8, 2010 | da Sergio

0

Vienna in un giorno: cosa non perdere

Vienna in un giorno è una follia, è impensabile e un vero peccato. Ma se le circostanze non permettono di più … che fare? cosa vedere? dove andare?

Proviamo a dare qualche consiglio…

La prima cosa da fare è dare un’occhiata panoramica all’intera capitale austriaca dall’alto dalla torre della cattedrale di Santo Stefano raggiungibile dalla fermata della metropolitana Stephansplatz. Naturalmente anche la Cattedrale merita una visita.

Da qui a piedi, o sempre in metrò alla fermata Karlsplatz, ci si sposta velocemente nel Museumsquartier, all’interno di un complesso in stile imperiale. Qui bisogna scegliere quale museo visitare in un paio d’ore e questo dipende dalla propria indole: al Museo dell’Albertina ci sono, tra gli altri, Picasso, Goya, Klimt, Warhol e Rubens; al Museo di Belle Arti, Tintoretto, Tiziano, Rembrandt e Raffaello; al Leopold Museum lo stile Liberty viennese; alla Kunsthalle l’arte contemporanea internazionale; al Mumok la pop art e il fluxus; all’Architekturzentrum il meglio dell’architettura austriaca.

A questo punto, con una corsa sulla linea U4 della metropolitana si arriva alla fermata di Schönbrunn. Impensabile visitare tutto l’immenso castello, ma una foto ricordo davanti all’immenso palazzo imperiale è d’obbligo. Forse però una corsa tra le meravigliose stanze vale la pena di essere fatta, anche perché il costo del biglietto non è eccessivo: 9,5 euro.

Prima di tornare verso il centro una scappata andrebbe fatta anche sul Gürtel, un grande viale pieno di locali e ristoranti: il punto di maggior interesse è l’antica stazione ora fermata della metropolitana sulla line U6.

Tornando verso il centro una passeggiata è d’obbligo nel quartiere Landstrasse, caratterizzato dalle architetture dell’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser: in particolar modo da vedere è Hundertwasserhaus, un complesso di case popolari dipinte con colori vivaci.

Alla fine della giornata, dopo il tour de force turistico, una scappata al Prater è forse la cosa migliore. A parte la ruota panoramica, il parco divertimenti offre oltre 250 attrazioni: un buon modo rilassarsi dopo una giornata frenetica.

Un ultimo consiglio: per riuscire a vedere in un solo giorno alcuni dei punti più belli della città, con i monumenti e i palazzi più famosi, si possono prendere i tram della linea 1 o 2: in questo modo il tour più tradizionale della città di Vienna è garantito.

Cerca gli hotel a Vienna disponibili e prenota il tuo volo low cost per Vienna

Foto del Castello di Schönbrunn di dorena-wm

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑