Europa

Pubblicato il Febbraio 16, 2022 | da Andrea Guerriero

0

Perché visitare le Scogliere di Moher in Irlanda

Le Scogliere di Moher sono uno degli itinerari irlandesi più famosi, con gli affacci spettacolari sul mare che si trovano nella parte nordoccidentale dell’Isola, vicino al villaggio di Doolin, e risultano facilmente raggiungibili da Galway.

Per visitarle vi consigliamo di prenotare in anticipo un tour dedicato, come quello che potete trovare sul portale Hellotickets, visite guidate per Irlanda. Le Scogliere di Moher, conosciute in gaelico con il nome Aillte an Mhothair, il quale significa “scogliere della rovina”, si caratterizzano per il panorama maestoso e imponente.

Si estendono, infatti, per 8 chilometri per un altezza che tocca i 214 metri ,da Hag’s Head fino alla O’Brien Tower. Visitare le Scogliere di Moher è semplicemente un must per chi sceglie come meta di viaggio l’Irlanda e rappresenta un’esperienza unica, in grado di portare alla mente più di mille altre immagini l’essenza celtica dell’isola. Vediamo meglio perché.

L’origine geologica delle scogliere di Moher

L’origine geologica delle Cliffs of Moher viene datata a 320 milioni di anni fa, in quell’epoca definita “carbonifera superiore”. L’area si caratterizzava per essere situata lungo la foce di un fiume il quale, nel corso della sua discesa, trascinava fango e sabbia che nel tempo hanno formato proprio l’area di Moher con le sue spettacolari scogliere sul mare.

Il passato delle Scogliere di Moher lo si può vedere nelle rocce stesse, che si presentano strati sovrapposti dove è possibile ammirare proprio la formazione geologica che ha richiesto, appunto, milioni di anni.

Gli scorci più spettacolari del Moher

Uno dei motivi per decidere di visitare le Scogliere di Moher è perché si tratta di un itinerario che richiede una giornata, per cui si rivela l’ideale per chi è in Irlanda per turismo ma anche per studio o lavoro, perfetto da fare nel weekend.

Non mancano gli scorci mozzafiato sul mare come la O’Brien’s Tower, una torre circolare risalente al 1835 e ancora oggi un osservatorio sul mare spettacolare. Da qui il panorama è immenso e, quando il tempo lo permette, lo sguardo riesce a spingersi fino alla baia di Galway, alle montagne di Maumturk, le Loop Head, alla punta meridionale della contea di Clare e persino in prossimità del profilo delle Isole Aran.

Altro punto indimenticabile delle Cliffs of Moher è la Giant’s Cave, la Grotta del Gigante, appunto, una cavità capace di raggiungere i 100 metri di altezza e che si può ammirare di profilo dalla O’Brien’s Tower. Quelli che vi abbiamo descritto sono solo degli esempi. Se diversi film, tra cui il celebre Harry Potter e il Principe Mezzosangue, hanno scelto le Scogliere di Moher come location un motivo, ma anche più d’uno, indubbiamente c’è.

Ancora uno scorcio… preistorico

Le Scogliere di Moher non si finiscono mai di scoprire e ammirare. Lo dimostra un percorso come il Worm Trail, il più noto e quello che ha inizio dal Centro Visitatori, semplice da realizzare anche per chi non è particolarmente allenato.

Una passeggiata in grado di regalare emozioni speciali, lungo la quale è possibile percepire quella sensazione primordiale per la quale l’Irlanda è giustamente famosa nel Mondo. Non mancano i reperti preistorici, tra cui i fossili di Goniatitida, un animale sottomarino preistorico tipico dell’Oceano. Un percorso che vi farà venire voglia di visitare le Scogliere di Moher ogni volta che vi troverete in Irlanda.


A proposito dell'autore di questo post

Ciao, sono Andrea, blogger di viaggio, programmatore web, apprendista seo e fotografo amatoriale di Milano. Amo leggere, amo la musica, amo viaggiare, soprattutto quando sono in missione e il conto lo paga l'azienda! Amo la fotografia, soprattutto come strumento per raccontare esperienze, luoghi, eventi e persone. La mia macchina fotografica (una Nikon D300) è sempre con me, e questo mi aiuta a condividere la mia vita con il resto del mondo. Entrare in contatto con nuove persone, stili di vita e tradizioni straniere, e scriverne una volta tornato a casa è tutto quello che posso chiedere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su ↑