Luoghi

Pubblicato il dicembre 17, 2013 | da Giulia

0

I migliori parchi e giardini di Londra

Londra è una delle città più grandi d’Europa, una gigantesca metropoli a due passi da casa vostra. La città ha un flusso di turisti e uomini d’affari così alto, che prenotare voli per Londra, specialmente online, è semplicissimo e soprattutto economico, 12 mesi l’anno.

I numerosissimi hotel di Londra, infatti, pullulano di ospiti che si trovano a visitare la città per la prima volta, businessmen che arrivano e ripartono numerose volte al mese, coppie, famiglie e gruppi di amici che decidono di tornare per riuscire a visitare tutto ciò che si sono persi le volte precedenti.

Tuttavia, senza nulla togliere alle grandiose attrazioni della città, dal Big Ben al Tate Modern, da Westminster a Portobello, da Soho a Piccadilly Circus , ciò che i turisti, ma anche i londinesi apprezzano maggiormente di questa città, è il contatto ricorrente e straordinario con la natura. Tra insegne luminose, grattacieli e palazzi reali, Londra vanta circa 1.700 parchi, tra cui 8 parchi reali, più numerosi giardini botanici, riserve naturali, e spazi verdi, tutti pronti per essere esplorati o semplicemente regalare qualche momento di relax tra una corsa e l’altra nella City.

Parlare di tutti i parchi di Londra sarebbe quasi impossibile, ma di certo ce ne sono alcuni che meritano assolutamente di essere raccontati e di conseguenza visitati. Tanto per cominciare, tutte le aree che erano un tempo territori di caccia per i reali inglesi, oggi sono stati trasformati in parchi, caratterizzati da prati impeccabilmente curati, laghi e strutture ricreative.

Tra questi, sono 8 in tutto, il più grande parco di Londra è Richmond Park, ex parco di caccia di Re Carlo I. Mille ettari e più tra boschi, aree verdi e lungofiume nella zona a sud ovest di Londra, Richmond Park è anche il più grande parco urbano d’Europa, ed è abitato da cervi e altri animali selvatici.

Un altro parco reale molto famoso è Regent’s Park, un’antica riserva di caccia convertita in parco cittadino dall’architetto J. Nash (nel 1811). Il parco ospita un teatro all’aperto, bar e ristoranti, campetti per sport all’aperto, fontane e roseti, ma anche lo storico Zoo di Londra, uno dei parchi zoologici più antichi del mondo.

Fra tutti, il parco più famoso di Londra è Hyde Park, con il Serpentine Lake, il celebre galoppatoio Rotten Row, la Diana Memorial Fountain e le esposizioni temporanee di arte contemporanea alla Serpentine Gallery. Questo parco, oltre a essere uno dei preferiti dagli amanti del jogging, è anche un luogo di ritrovo in cui si tengono dimostrazioni, cerimonie reali e concerti all’aperto con artisti di fama internazionale.

Tra i parchi reali è impossibile non citare almeno i Kensington Gardens, situati all’estremità del lago Serpentine, con l’imponente Albert Memorial e la famosa statua di Peter Pan, e il centralissimo St. James’s Park, nella City of Westminster, il parco reale per eccellenza, con i suoi scorci su Westminster, Buckingham Palace, e St James’s Palace.

È interessante notare che, nonostante una legge del 1851 abbia reso questi parchi aperti al pubblico, per consuetudine fino ad oggi, nessuno ha diritto, in teoria, ad usare i parchi; se possiamo visitarli, è solo per gentile concessione della regina!

Anche l’eccentrico sindaco Boris Johnson ha deciso di offrire ulteriori spazi verdi alla sua città, lanciando l’iniziativa dei pocket park, che consiste nella creazione di almeno altri 100 piccoli parchi ‘tascabili’ entro Marzo 2015, che andranno ad aggiungersi ai 180 Kmq (l’11%) di verde che occupano la Greater London.

Per finire, tra i più famosi giardini di Londra, non possiamo non citare i Kew Gardens (Royal Botanic Gardens), Patrimonio mondiale dell’umanità a Richmond, uno dei luoghi turistici più visitati di Londra nonché importante centro di ricerca botanica, con oltre 300 specie di piante che non si trovano in nessun’altra parte del mondo!

Gli appassionati di birdwatching, invece, possono ammirare varie specie di animali selvatici nel proprio habitat naturale al London Wetland Centre, perdersi nei 320 ettari di boschi, colline e prati allo Hampstead Heath, o avere la fortuna di avvistare aironi e cormorani intorno al lago del Battersea Park.

Una vacanza a Londra non sarà mai completa. Ci sono così tante cose da fare e da vedere nella città più colorata, seducente e stravagante d’Europa, che troverete sempre un nuovo motivo per tornarci. Anche solo per godervi un hot dog seduti sull’erba immersi in uno dei tantissimi angoli verdi disseminati tra palazzi storici, musei alternativi e monumenti dal fascino indescrivibile.

Foto di Dinkum

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑