Arte

Pubblicato il aprile 5, 2012 | da Sergio

0

Le Macchine di Leonardo a Treviso. Vietato non toccare

Da sabato 31 marzo al Parco degli Alberi Parlanti di Treviso è aperta una mostra interattiva per avvicinare bambini e ragazzi alle meravigliose invenzioni di Leonardo da Vinci, pittore, scienziato e ingegnere nel XV secolo. Alcune Macchine di Leonardo sono state ricostruite sulla base dei bozzetti orginari e sono utilizzabili dai visitatori che possono così toccare con mano le idee creative del più grande genio del Rinascimento.


Il Parco degli Alberi Parlanti di Treviso è una struttura all’aperto con diverse attrazioni interattive. Aperto nel 2008 attira circa 35 mila visitatori all’anno con attività per le scuole e le famiglie. A gestire lo spazio è stata chiamata una delle realtà più importanti del nostro Paese nel settore dell’animazione, Gruppo Alcuni.

All’interno del Parco degli Alberi Parlanti sono così stati riprodotti ambienti interattivi e multimediali che riprendono alcuni dei lavori realizzati per l’editoria e la TV da Gruppo Alcuni: uno spazio dedicato a Galileo Galilei e al mondo dell’astronomia per la serie Eppur si Muove; una sala dedicata a Slash://, la serie di cartoon sulle avventure di un gruppo di adolescenti fanatici di Internet; una casa di Leonardo da Vinci da giovane; uno spazio dedicato alla serie Cuccioli, banda di scatenati piccoli animali.

Dalla fine di marzo è aperto un nuovo ambiente dedicato alle Macchine di Leonardo con le ricostruzioni in grandezza naturale delle splendide invenzioni del genio rinascimentale. I bambini e i ragazzi che visitano il Parco possono così attraversare il ponte a doppio senso di marcia, visitare il carro armato di legno a forma di tartaruga, scoprire i segreti del primo elicottero, sollevare pesi spropositati semplicemente con un argano.

Al riparo di una tenda rinascimentale i visitatori trovano i modellini di altre invenzioni leonardesche, come l’anemometro, la prima catena per la bicicletta, uno strumento per trasformare il moto circolare in lineare e alcune macchine musicali. La proposta interattiva dell’area dedicata alle Macchine di Leonardo non si limita a questo ma prevede anche la possibilità di confrontarsi con problemi di logica e di osservazione.

Il motto del nuovo spazio è Vietato NON Toccare, proprio perché pensato per il massimo dell’interazione con i giovani visitatori. “Al Parco degli Alberi Parlanti, afferma Giovanna Masobello, responsabile della comunicazione di Gruppo Alcuni, è possibile toccare tutte le macchine, metterle in funzione e capirne il funzionamento e, con lo spirito di gioco, curiosità e avventura che caratterizza il Parco, scoprire la storia delle grandi invenzioni e riflettere su come esse nascano, prendano forma e cambino la vita degli uomini”.

Il  Parco degli Alberi Parlanti si trova presso Villa Margherita in viale Felissent nella zona nord di Treviso.

Foto di M.Pardy

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑