Arte

Pubblicato il marzo 22, 2012 | da Sergio

0

I dinosauri invadono Firenze, ma solo fino al 2 settembre

Dinosauri in carne ed ossa hanno occupato gli spazi del giardino botanico del Museo di Storia Naturale di Firenze. Tra le piante del parco si possono ammirare in scala 1:1 il Pachyrhinosaurus, che nonostante la mole era un mite erbivoro; lo Spinosaurus aegyptiacus, un vero e proprio drago; il Dracorex con decine di protuberanze ossee sul muso; il Diplodocus longus in grado di frustare la coda alla velocità del suono. E naturalmente il Tyrannosaurus rex, uscito da Jurassic Park per arrivare a Firenze.

Quella organizzato al Museo di Storia Naturale di Firenze è un’esposizione che va oltre la semplice proposizione di magnifici mostri in grandezza naturale. E’ un percorso divulgativo e didattico su una delle eccellenze italiane in ambito scientifico, la Paleontologia.

Dal 1 marzo al 2 settembre 2012 la mostra Dinosauri in carne ed ossa sarà un importante evento culturale e uno strumento per avvicinare il pubblico ad un branca della scienza davvero affascinante. I bestioni esposti nel Giardino dei Semplici del Museo sono stati inseriti nel contesto di vegetazione presente negli ambienti originari.

La mostra comprende le 40 ricostruzioni perfette di dinosauri e vari animali preistorici, nove murales di grandi immagini di ambienti preistorici, un centinaio di pannelli didattici sulla vita (e la morte) dei dinosauri e un centinaio di opere di famosi illustratori e naturalmente fossili e calchi.

In particolare sono allestiti alcuni laboratori. Nella sezione making-of si comprende come fanno i paleontologi a ricostruire in modo attendibile l’aspetto dei dinosauri e l’ambiente in cui vivevano fino a 65 milioni di anni fa. Nella Galleria di paleoarte invece si apprezza il lavoro di artisti che hanno illustrato o scolpito il mondo del passato ‘scoperto’ dagli scienziati.

Nelle sale del Progetto Paleoacquario 3D si viene catapultati in un mondo virtuale (ma molto reale) di animali preistorici marini. Non solo una visione tridimensionale, ma la possibilità di interagire con le immagini e i personaggi presenti sullo schermo.

Informazioni sulla mostra:
– L’Orto Botanico della Sezione Geologia e Paleontologia del Museo di Storia Naturale di Firenze, si trova in via P.A. Micheli 3.
– E’raggiungibile con le linee del servizio pubblico dell’Ataf, 10 – 11 – 17 – 33 – 67 – 68.
– Gli orari di apertura fino al 31 maggio dalle 9 alle 19, da giugno al 2 settembre dalle 10 alle 19.
– Ticket: 10-8 euro, famiglie (2+2) 22 euro, speciale 4 euro. Il biglietto è valido per accedere alla mostra, all’orto botanico e alla sezione del Museo.

Foto di Scott Kinmartin

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑