Manifestazioni

Pubblicato il ottobre 24, 2012 | da Sergio

0

Florence Tattoo Convention alla Fortezza Da Basso

Nei primi giorni di novembre, dal 2 al 4, a Firenze la pelle cambia colore. Dal rosa pallido ai mille colori dell’arcobaleno, con le sfumature create dai maestri del tatuaggio e del body piercing. Tutto questo e molto altro ancora accade nel corso della quinta edizione di Florence Tattoo Convention che vedrà riuniti alla Fortezza Da Basso oltre 300 tatuatori e artisti del disegno sul corpo di fama mondiale. E se pensate che sia un evento solo trasgressivo vi sbagliate, perché c’è il patrocinio di Regione Toscana, Provincia, Comune, Azienda Sanitaria e Confartigianato di Firenze e del Firenze Convention Bureau.

L’austero piano inferiore del padiglione Spadolini della Fortezza Da Basso si trasforma così in un grande salone del tatuaggio, dove i corpi vengono trasformati, ridipinti e decorati. Il tutto sarà presentato, nel corso della giornata inaugurale, dalla folle ma simpaticissima Leela Huma con la sua compagnia Huma Show Entertainment. Per chi non lo sapesse Leela Huma è una Actress, Presenter, Trasformist Performer che ha riunito una coalizione d’artisti specializzati in intrattenimento, in progetti musicali dalle atmosfere felliniane e/o burlesque, in spettacoli di arti circensi, danza contemporanea, contorsionismo, caratterizzati da un clima allegro, dissacrante da addetti dell’effimero.

Leela Huma avrà il compito di presentare i 315 artisti provenienti da 25 nazioni, maestri tatuatori che nei giorni di Florence Tattoo Convention realizzeranno opere d’arte sulla pelle dei visitatori. Anche con ago e filo, come nel caso di Colin Dale, che, se volete, vi ricama la pelle.

Per i non addetti ai lavori i personaggi che presenzieranno durante Florence Tattoo Convention sono perfetti sconosciuti, ma nel mondo del Tattoo Peter Schachner, Maximo Lutz, David Lindgren, Genziana, Morg, Dani Martos, Laura Juan e tutti gli altri sono delle vere star, icone e guru. Nella sessione espositiva, quella meno dolorosa, ci sarà spazio per un reportage fotografico dell’antropologo Lars Krutak (chiamato Tattoo Hunter) che racconterà il magico mondo del tatuaggio in Papua Nuova Guinea.

Nella tre giorni non mancano appuntamenti particolari, come la mostra Vis Dearum curata da Viola Von Hell con 18 famosissime tatuatrici, la presentazione della collezione di dipinti e sculture State of Grace, una personale di Antikorpo intitolata Body check e una collettiva dei lavori della Scuola Internazionale di Comics. Tra workshop, spettacoli di danza contemporanea, show di modificazione corporea, dj set e concerti la quinta edizione del Florence Tattoo Convention si preannuncia come altamente esplosiva, carica di pathos, ma soprattutto estremamente colorata.

Il polo espositivo della Fortezza Da Basso si trova a meno di cento metri dalla Stazione di Santa Maria Novella di Firenze.

Foto di Tramorak

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑