Europa

Pubblicato il gennaio 24, 2012 | da Giulia

0

Carnevale in Europa: in ogni città feste e sfilate

E’ tempo di Carnevale in tutta Europa. Ma in alcune città il Carnevale è più … Carnevale che in altre, perché la festa è più sentita e partecipata e le gente si lascia andare con più gusto al caos e ai festeggiamenti. Ad esempio c’è una differenza enorme tra il Carnevale di Düsseldorf e quello di Praga. Il primo è all’insegna della spregiudicatezza, dell’ironia e della trasgressività, con le donne che assaltano il palazzo del Comune e insidiano il sindaco. Il Carnevale di Praga è invece molto dedito dell’eleganza, dove non prevale chi fa più gazzarra o dà libero sfogo agli istinti, ma piuttosto chi si fa disegnare su misura l’abito più sontuoso con cui partecipare a balli ‘di corte’ e Gran Galà. Insomma a ciascuno a secondo le sue … necessità. Ecco di seguito alcuni dei Carnevali più famosi del Vecchio Continente.

Colonia

Il Carnevale di Colonia è considerato la Quinta Stagione dell’anno. Come da tradizione già da novembre dell’anno precedente sono stati nominati i personaggi principali della manifestazione, il Principe, la Vergine e il Fante. I giorni clou del Carnevale a Colonia sono tra il 16 al 21 febbraio 2012. Da non perdere è soprattutto la giornata del Weiberfastnacht, quando le donne esercitano il potere assoluto in città e percorrono le vie tagliando le cravatte agli uomini chiedendo il ‘bützen’, il bacio sulla guancia. Il corteo carnevalesco è nel Lunedì delle Rose, mentre il martedì grasso, a conclusione della festa, si brucia il Nubbel, uno spaventapasseri che rappresenta i peccati commessi durante il Carnevale.

Nizza

A Nizza il Carnevale comincia il 17 febbraio e finisce il 4 marzo. Il tema dell’edizione 2012 è il ‘Re dello sport’. Da non perdere sono le sfilate dei carri allegorici accompagnati da centinaia di musicanti. Il Carnevale di Nizza è conosciuto anche come il Carnevale dei Fiori: dai carri che percorrono la Promenade des Anglais vengono gettati sugli spettatori ai lati del corteo mimose e gerbere. Una vera e propria battaglia … molto profumata.

Basilea

Il Carnevale di Basilea in Svizzera è il carnevale dei pifferai. La festa inizia dopo il mercoledì delle Ceneri, il 22 febbraio (quindi in ritardo rispetto a tutti gli altri carnevali in Europa), con il Morgestraich, un corteo di tamburi e pifferi, con i personaggi mascherati che portano sulla testa una piccola lanterna, mentre gruppi di partecipanti (le ‘clique’) spingono carri allegorici. Nei locali si possono assistere alle esibizioni degli Schnitzelbänken, personaggi che raccontano in modo allegro ed allegorico i fatti accaduti durante l’anno passato.

Tenerife

Il Carnevale di Tenerife parte il 25 gennaio e si conclude un mese dopo. Il clima mite delle Canarie permette a tutti di sfoggiare costumi molto colorati e succinti, in particolare durante i cortei che si svolgono durante tutto il mese. Il 15 febbraio è uno dei giorni più importanti, con l’elezione della regina del Carnevale. Grande impegno ed energia è messo dalle numerose scuole di samba che animano la città per tutto il mese. Il 22 febbraio è il giorno dell’Entierro de la Sardina: un corteo segue una enorme sardina di cartapesta che viene bruciata nella zona del porto.

Düsseldorf

Etra i Carnevali più trasgressivi d’Europa. Inizio il 16 febbraio con l’Altweiberfastnacht, momento davvero divertente con il Municipio cittadino occupato dalle donne: per l’occasione il sindaco viene ‘dimesso’ e può riacquistare libertà e potere solo a prezzo … del buon vino conservato nelle cantine del Municipio. Sabato 18 febbraio si svolge un altro tradizionale appuntamento con la corsa dei travestiti, in cui uomini vestiti da donna con tacchi altissimi di sfidano in diverse gare. Il grande viale Koenigsallee è il luogo dedicato alle sfilate dei carri allegorici e alle performance degli artisti di strada. Ma il momento più importante della festa è lunedì 19 con il grande corteo dei carri, delle orchestre e dei gruppi mascherati: infine il 21, in chiusura del Carnevale, è tradizione mangiare ‘sano’ e soprattutto pesce nei ristoranti dell’Altstadt, il centro storico della città.

Barcellona

Il Carnevale a Barcellona inizia il 14 e finisce il 21 febbraio. Nella capitale della Catalogna il Carnevale è soprattutto una festa per l’eno-gastronomia, con ristoranti, pub e locali che si divertono a preparare pazzi piatti a base di carne, salsicce e naturalmente tortillas e pesce. Momento topico della festa è il corteo del martedì grasso, il Grand Rua de Carnaval, con partenza della sfilata e dei carri allegorici dai Jardins de les Tres Xemeneies lungo tutto il percorso di Avinguda del Parallel fino alla zona di Raval.

Mentone

A Mentone in Francia il Carnevale coincide con la Festa dei Limoni, di cui la città e il suo territorio sono grandi produttori. La Festa dei Limoni va dal 17 febbraio al 7 marzo con appuntamenti, sfilate ed esposizioni. Alcuni eventi prevedono l’acquisto di biglietti, come ad esempio le ‘Sfilate dei frutti d’oro’, con centinaia di personaggi mascherati e musica: si tengono la domenica sul lungomare. E’ previsto un ticket d’ingresso anche per le ‘Sfilate Noturne’ su Promenade du Soleil e i ‘Giardini di luci’ presso i Giardini Biovès. Per informazioni e acquisto dei biglietti: Ufficio del Turismo di Mentone in Avenue Boyer.

Praga

Il Carnevale Boemo di Praga, dal 10 al 21 febbraio, è un evento molto particolare, meno caotico e pazzo rispetto ad altri Carnevali europei, e molto più simile a quello di Venezia, più elegante e tranquillo, in cui prevale la raffinatezza piuttosto che il divertimento sfrenato. Si inizia il 10 febbraio con la musica e le danze nel Salone del Carnevale nel Clam-Gallas Palac, dove dame e signori sfoggiano abiti molto ricercati. Nel martedì grasso da non perdere è il corteo con sfilata su barconi lungo la Moldava.

Olanda

In Olanda il Carnevale è una festa che coinvolge soprattutto le popolazioni del sud del paese. Nelle province di Limburgo e Noord-Brabant si festeggia il Carnevale ma in modo molto sobrio, senza eccessi, indossando semplicemente dei vestiti molto colorati. E’ tradizione che nelle cittadine che festeggiano il Carnevale, quelle a tradizione cattolica, il Sindaco consegni le Chiavi della città al Principe Carnevale che per i successivi tre giorni organizza la festa e dirige i cortei e le sfilate.

Foto di anja_johnson

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑