News

Pubblicato il luglio 25, 2011 | da Giulia

0

A Spotorno il Mojito più grande del mondo

E’ una gara all’ultima foglia di menta. Tutto per entrare nel Guinness dei primati alla voce: il Mojto più grande del mondo. Il record attuale è di 900 litri ed è stato realizzato a settembre 2010 dai gestori dei locali Ventuno e Big Ben di Sanremo. Ma la sfida continua e così il 26 agosto Luana Stefanelli e Andrea Spotorno (un nome una garanzia), i gestori del Bar Excelsior di Spotorno, tenteranno l’impresa. In piazza della Vittoria dalle ore 21 inizieranno a preparare un cocktail da … 1300 litri.


“La sfida ci appassiona, afferma Luana, vogliamo questo record a tutti i costi e già ci stiamo organizzando”. Perché per superare questa prova occorrono, oltre a un bicchiere davvero enorme, anche una quantità non indifferente di ingredienti.

Al punto che bisogna trovare degli sponsor. “Abbiamo coinvolto un produttore di menta, ma anche di ghiaccio e di zucchero di canna, perché l’impresa è ciclopica”. Se per un mojito classico occorrono 5 parti di Havana Anjo Blanco, 5 parti di acqua tonica, 20 ml di lime, 2-3 cucchiaini di zucchero di canna, 6-7 foglioline di menta e ghiaccio tritato, per fare un bicchiere da 1300 litri servono …. fate voi i conti.

“La serata in piazza Vittoria sarà una grande festa con musica, sottolinea Luana, e con un certificatore che dovrà notificare il record. Alla fine, quando tutto sarà ufficializzato inizieremo la mescita del cocktail a un prezzo … da record”.

Questa faccenda del Mojito più grande del mondo è, come un po’ tutte le cose pazze, molto contagiosa. In diverse città italiane si è svolta negli ultimi anni questa competizione, a Como, a Riccione e a Sanremo e c’è da stare certi che non finisce qui. Ma per il record dei 1300 litri tutti in piazza Vittoria a Sportono il 26 agosto. Per i dettagli dell’evento c’è una pagina su Facebook.

Foto di Matthias Rhomberg

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑