Francia

Pubblicato il febbraio 18, 2011 | da Sergio

0

Weekend a Parigi dalla A alla Z

Partenza venerdì sera ritorno domenica sera. Oggi più che mai è possibile decidere di fare una ‘toccata e fuga’ a Parigi con un volo low cost e un albergo economico, giusto per respirare per un weekend un’aria diversa. Ma che fare in soli due giorni? Proviamo a divertirci con un glossario cittadino dalla A alla Z.

A – Arrondissement

Cartina alla mano per avere un’idea di come è divisa amministrativamente Parigi, che comprende una ventina di ‘arrondissement’, specie di distretti, ciascuno dei quali è diviso in 4 quartieri.

B – Bastiglia

Place de la Bastille è uno dei luoghi più importanti di Parigi per grandi eventi e manifestazioni. E’ all’incrocio tra Rue Saint Antoine, Rue Henri IV, Rue de Lyon, Rue de Faubourg

C – Conciergerie

La Conciergerie è un bellissimo palazzo nella zona a nord-ovest dell’Île de la Cité, utilizzato come sede di diversi uffici giudiziari. Un tempo era una antica prigione: qui, durante la Rivoluzione francese, furono ghigliottinate centinaia di persone.

D – Défense

All’estremo nord ovest di Parigi c’è il particolare quartiere, La Défense, un quartiere molto moderno costruito a partire dagli anni 80, con grattacieli e palazzi in cristallo e acciaio. Dal Grande Arche, nella piazza principale, si può avere una vista fino l’Arco di Trionfo all’incrocio dei grandi viali.

E – Eiffel

Il simbolo di Parigi, la Torre Eiffel, all’altezza di Pont d’Iéna, è stata costruito in occasione dell’Esposizione mondiale del 1889. E’ alta 240 metri e pesa oltre 10 mila tonnellate. Se si osserva da sotto la balconata del piano terra si possono vedere su tutti i lati i nomi, fatti incidere dal costruttore Gustave Eiffel, di 72 illustri cittadini francesi. Non c’è nemmeno una donna…

F – Figaro

Le Figaro è uno dei più antichi quotidiani francesi ancora pubblicato. Nato come rivista satirica nella prima metà dell’800 è diventato uno dei più letti. Tendenzialmente conservatore, nel 2004 ha spostato la sua sede dal Rue du Louvre in boulevard Haussmann.

G – Germain-des-Prés

Saint Germain des Prés, uno dei quartieri più eleganti e classici di Parigi, ricco di storia e monumenti, ma anche di ristoranti, locali, caffè e gallerie d’arte e tanti piccoli negozi di prodotti anche artigianali e d’antiquariato. Quartiere frequentato da studenti universitari, docenti e intellettuali.

H – Hotel

Solo per ricordare che c’è l’imbarazzo della scelta dove alloggiare. In centro si trovano, l’una di fianco all’altra, diverse soluzioni, dalle più economiche alle più lussuose, da quelle a gestione familiare a quelle delle catene internazionale, dai B&B agli hotel per una clientela business dotati di tutti i comfort e servizi di altissimo livello. Verifica la disponibilità di hotel a Parigi

I – Invalides

Grande complesso di edifici costruito nel 17° secolo come luogo di ricovero per gli invalidi di guerra. Qui, nella chiesa di Saint-Louis all’intero del complesso, c’è la tomba di Napoleone. Oggi la struttura è un importante Museo dell’Esercito, con reperti e oggetti della storia militare francese dal XVII alla seconda Guerra mondiale.

L – Louvre

In un week end pensare di visitare anche il Louvre è impresa impossibile: sono oltre 30 mila le opere esposte. Il museo è diviso in padiglioni e sale, per cui eventualmente si può scegliere cosa vedere. In alternativa alla libreria del museo si può sempre decidere di comprare una ‘Guide du Musée du Louvre’ e accontentarsi di una visita … virtuale.

M – Marais

Quartiere della riva destra della Senna, molto interessante sia da un punto di vista storico che sociale. La piazza seicentesca di Place des Vosges è il centro del quartiere che ospita tra l’altro il Museo di Picasso e il Museo della Storia di Francia. Marais è famosa perché centro della comunità omosessuale e perché qui vive una delle principali comunità ebraiche cittadine.

N – Nazionalistico

Lo spirito nazionalistico francese è famoso in tutta Europa. I francesi si sentono sempre un po’ diversi dagli altri continentali, e in particolare i parigini si sentono proprio al centro del mondo. Parigi concentra in sé tutti i pregi e i difetti di questo sentimento che risale ai secoli scorsi, quando la Francia era colonie, rivoluzione e pensiero filosofico.

O – Operà

In Rue Scribe, presso il Palais Garnier, ha sede l’Opéra di Parigi, il grande teatro della lirica e delle opere contemporanee della città. In realtà presso Palais Garnier c’è la sede del corpo di ballo de l’Opéra: l’altra sede del teatro è l’Opéra Bastille, in piazza della Bastiglia.

P – Pantheon

Nel quartiere latino, vicino alla Sorbona e ai Giardini del Lussemburgo, il Pantheon è uno dei monumenti più famosi della città. Qui sono raccolte le tombe di personaggi illustri della storia di Francia: Voltaire, Marat, Rousseau, Victor Hugo, Jean Moulin , Marie Curie, ecc.

Q – Quartiere latino

Non è una vera e propria zona amministrativa essendo un’area divisa tra diversi arrondissement. E’ però una delle zone più famose di Parigi, ricca di storia e di vita sociale e culturale. Da qui gli studenti iniziarono a contestare nel 1968, la Sorbona è all’interno del quartiere, così come tantissimo licei, importanti chiese e monumenti. Nel quartiere latino il divertimento serale e notturno è garantito.

R – Rue de Rivoli

Una delle vie più famose di Parigi, con i suoi negozi, i centri commerciali di moda, i portici lungo i palazzi, vicinissima ai giardini delle Tuileries e il palazzo del Louvre. Una passeggiata in questa via è d’obbligo, per ammirare le vetrine delle griffe e dei nomi più famosi della moda.

S – Sainte Chapelle

Vicino alla cattedrale di Notre Dame, che è tappa obbligata di chi visita Parigi, c’è una deliziosa chiesa restaurata a metà del 1800 che rappresenta un gioiello dell’architettura gotica francese. Per arrivarci bisogna attraversare un passaggio nel cortile del Palazzo di Giustizia.

T – Triomphe de l’Étoile

All’inizio degli Champs-Élysées, al centro di Place de l’Étoile, è posto l’Arco di Trionfo, commissionato all’inizio del 1800 da Napoleone Bonaparte dopo la vittoria nella battaglia di Austerlitz. Ogni sera, intorno alle 18,30 i membri delle associazioni delle vittime di guerra ravvivano la fiamma sulla tomba del milite ignoto.

U – Università

La Sorbona, l’università per eccellenza è un bell’edificio di Parigi sulla riva sinistra della Senna, nel quartiere latino, compresa tra rue des Ecoles, rue Saint Jacques e l’omonima Place de la Sorbonne.

V – Villette

È il più grande parco cittadino, oltre 25 ettari, nella zona nord est della città. All’interno del parco ci sono tantissime strutture attrezzate, monumenti e in particolare la Città della Scienza (Cité des sciences et de l’industrie), grande struttura pubblica dedicata alla diffusione della conoscenza scientifica e tecnologica soprattutto presso i giovani.

Z – Zoo

Uno degli zoo migliori e più suggestivi di Parigi è quello all’interno dei Jardin des Plantes, nel quinto arrondissement. Si tratta di una rilassante zona verde in cui sono presentati al pubblico soprattutto animali di piccola taglia. Lo zoo risale alla fine del 1700, è vicino alla grande Moschea di Parigi e al Pantheon.

Foto della Torre Eiffel di Anirudh Koul

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑