Internet

Pubblicato il febbraio 7, 2012 | da Sergio

0

Turismo e cultura in Trentino: nasce la Rete dei Castelli

Sono 379 i castelli che fino a oggi sono stati censiti in provincia di Trento e che sono stati inseriti in un progetto di promozione turistica. Molti dei castelli sono già oggi visitabili, ma per tutti inizia da quest’anno una massiccia campagna di informazione e di realizzazione di attività. E’ quanto deciso dall’assessorato al turismo della Provincia di Trento in collaborazione con i Sindaci e i responsabili della promozione turistica locale, delle strutture castellane e delle associazioni culturali che si occupano di far conoscere l’offerta ai turisti e ai cittadini. Da questa estate la Rete dei Castelli sarà inserita nella proposta ‘Arte della Vacanza 2012’ curata da Trentino Marketing.


La Rete dei Castelli, dopo la fase di mappatura delle strutture, sfocerà nella fase di sviluppo di percorsi di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale che ruota intorno ai castelli, per aumentarne la fruizione culturale e turistica.

La Rete, che ha nei responsabili del Museo Castello del Buonconsiglio di Trento il ruolo di coordinamento scientifico, ha come obiettivo la conoscenza del patrimonio delle dimore castellane e ma anche la creazione di pacchetti di offerta turistica.

In quest’ottica il progetto è sviluppato in collaborazione con le amministrazioni locali, le Apt, le pro Loco, gli operatori culturali e gli stessi proprietari dei castelli. Si punta così ad un’offerta culturale complessiva, che comprenda anche la riscoperta delle risorse naturalistiche ed enogastronomiche e che quindi punti ad un’affermazione identitaria dell’intera area della provincia trentina.

A oggi sono 379 i castelli censiti per la Rete e che sono catalogati come ‘visibili’ e ‘visitabili’. I primi saranno inseriti in percorsi turistici, mentre per i secondi verranno proposte una serie di opportunità di riscoperta.

Al momento sono stati individuati diversi ambiti geografici con specifiche peculiarità:
– Bassa Vallagarina: ‘La suggestione del medioevo tra amor cortese, battaglie ed eresie’, nella zona del castello di Beseno;
– Valle del Sarca, dei Laghi e Giudicarie: ‘La vita castellana nelle corti rinascimentali’, castello guida Rocca di Riva del Garda;
– Trento e circondario: ‘Il Principato’, nella zona del castello Buonconsiglio;
– Valli di Non e Sole: ‘La nobiltà rurale nelle Alpi’, nella zona del castello Thun;
– Valsugana e Val di Cembra: ‘La via dei castelli, gli antichi percorsi dall’epoca romana a quella moderna’, nella zona del castello di Pergine.

Questi ambiti saranno inseriti già da quest’anno all’interno della brochure ‘Arte della Vacanza 2012’ realizzata da Trentino Marketing, società inhouse della regione Trentino dedicata alla promozione turistica e territoriale.

In quest’ottica è iniziata la raccolta di tutte le informazioni relative a feste, appuntamenti, eventi e sagre che si svolgeranno nel periodo estivo e autunnale degli ambiti selezionati. Il tutto per offrire una maggiore e documentata possibilità di scelta degli itinerari turistici.

Foto di SnapshotsofthePast.com

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑