Mostre

Pubblicato il marzo 12, 2012 | da Giulia

0

Mostre Como: La dinastia Brueghel a Villa Olmo

Nella splendida cornice di Villa Olmo a Como dal 24 marzo al 29 luglio sarà ospitata una mostra dedicata alla dinastia dei Brueghel, artisti fiamminghi che operarono tra il XVI e il XVII secolo. L’esposizione fa parte del circuito Grandi Mostre che nel 2011 ha portato a Villa Olmo Boldini e la Belle Epoque, nel 2010 Rubens e i fiamminghi, nel 2009 Chagall-Kandinsky-Malevic, nel 2008 L’abbraccio a Vienna sull’arte austro ungarica di fin de siècle, nel 2007 Impressionisti-Simbolisti-Avanguardia, nel 2006 René Magritte, nel 2005 Picasso e nel 2004 Joan Mirò.

Villa Olmo, sul lungolago di Como, è opera dell’architetto-capomastro Simone Cantoni che realizzando la magnifica struttura seppe interpretare al meglio le istanze di una aristocrazia progressista e illuminata a cavallo tra 1700 e 1800.

Le mostre realizzate presso Villa Olmo e organizzate dall’assessorato alla cultura del Comune di Como, si sono sempre classificate tra le prime dieci mostre più visitate del nostro Paese. Ma per la prima volta una mostra comasca sarà esportata. Dopo la città lariana sarà la volta di Tel Aviv, Praga, Miami e S. Pietroburgo.

La rassegna di opera degli artisti della famiglia-dinastia Brueghel sarà composta da 70 dipinti, 30 disegni e incisioni: il tutto per un valore assicurato di oltre cento milioni di euro. Le opere provengono da collezioni private e musei internazionali.

La mostra è curata da Sergio Gaddi e Doron Lurie, quest’ultimo importante operatore del Tel Aviv Museum of Art. Oltre alle opere dei Brueghel, la mostra presenterà per la prima volta in Italia il capolavoro I sette peccati capitali di Hieronymus Bosch, maestro di Pieter Brueghel il Vecchio, il più prestigioso rappresentante della dinastia di artisti fiamminghi.

Villa Olmo, sulla sponda sinistra rispetto al centro storico di Como, ricco di hotel, ristoranti e locali, si raggiunge con gli autobus delle linee 1, 6 e 11, o meglio ancora con una passeggiata di una decina di minuti dal centro città.

Foto di Cea

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑