News

Pubblicato il marzo 2, 2012 | da Sergio

0

Love parking a Napoli: far l’amore in auto è più sicuro

Più sicuro in tutti i sensi, perché avere rapporti intimi in auto in luoghi pubblici può costare caro anche da un punto di vista penale. La Corte di Cassazione ha recentemente ribaltato il verdetto del Tribunale di Arezzo che aveva condannato ad un mese  una coppia sorpresa dalla Polizia alle tre di notte in auto. La Cassazione ha imposto una pena di 3 anni perché “praticare attività che comporti qualsiasi tipo di nudità, è di per sé da considerarsi un’offesa al pudore ed alla pubblica decenza in qualsiasi condizione”.

E’ per ovviare a questo tipo di problemi e naturalmente per salvaguardare l’intimità da guardoni e criminali che su proposta di un consigliere comunale della municipalità di Barra (Napoli) verrà istituito (parroci e benpensanti permettendo) un love parking dove le coppiette potranno amarsi in tutta tranquillità.


Il love parking di Barra è solo l’ultimo di una serie di tentativi, più o meno riusciti, di creare spazi protetti per le coppie che per mancanza d’altre possibilità o per puro piacere intendono consumare il loro rapporto tra i sedili dell’auto.

La prima esperienza, o meglio il primo tentativo di dare vita ad un Love Parking, risale a metà degli Anni 80 ad Aversa, ma non se ne fece nulla. Più riuscita invece è l’avventura imprenditoriale del milanese Marco Donarini che sulla Strada Statale Paullese (nella zona tra San Donato e Peschiera Borromeo) ha convertito il suo terreno, dove aveva una ditta di calcestruzzi, in un parcheggio dell’amore.

La notizia della proposta della municipalità di Barra ha fatto il giro dei notiziari e dei blog italiani, con tutta la serie di detrattori ed estimatori del caso.

I primi però dovrebbero fare i conti con la realtà ineluttabile della vita e dell’amore e anche con i problemi di igiene tipici dei luoghi frequentati dalle coppiette automunite (si leggano, un esempio per tutti, le giuste lamentele per alcune zone di Palermo). Ma anche con i desiderata che hanno recentemente espresso gli italiani nel corso di un sondaggio.

Secondo i dati raccolti dal Centro Studi Direct Line (compagnia di assicurazioni auto on line), l’80% degli intervistati non è contrario ad avere rapporti in auto. I maschi sono favorevoli al 93%, le femmine al 67%.

Secondo l’indagine svolta in occasione dell’ultimo San Valentino, gli under 25 preferiscono i sedili posteriori (42%), i 35-45enni i sedili anteriori (44%), e ben il 13% tra i 25 ai 35 anni ama farlo sul cofano dell’auto. Gli over 45 si scherniscono dicendo che son cose da giovani (ma in cuor loro …).

Le preferenze sulle posizioni variano anche di Regione in Regione. I sedili anteriori sono apprezzati dal 41% dei cagliaritani, mentre il 30% dei milanesi e il 28% dei torinesi preferisce i sedili posteriori. Il cofano dell’auto è luogo prediletto dal 19% dei fiorentini, ma solo dal 3% dei bresciani. Al 5% dei romani piace farlo in auto, in pieno centro storico.

Foto di Monarchcreative

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑