Mare

Pubblicato il giugno 23, 2015 | da Andrea Guerriero

0

Croazia in barca a vela, la vacanza ideale per gustarne tutte le sfumature

Complice l’ormai consolidata stabilità sociale e politica, nonché il recente ingresso nell’Unione Europea, la Croazia si avvia a diventare una delle mete turistiche più popolari del Vecchio Continente. Una popolarità d’altronde più che meritata considerando la sua Storia, tormentata e affascinante, i suoi incantevoli borghi medievali, i suoi parchi naturali con paesaggi da cartolina, e soprattutto le sue spiagge paradisiache.

Numerosissime sono poi le isole a largo delle coste croate, e quelle particolarmente interessanti, così come pure le più incantevoli cittadine sulla terraferma, sono concentrate in un’area relativamente poco estesa nella zona più meridionale del paese, il che fa delle vacanze in barca a vela il modo ideale, e sempre più praticato, di andare alla loro scoperta. Di seguito troverete alcune delle mete imperdibili da aggiungere all’itinerario del vostro viaggio in barca a vela.

Hvar

L’isola di Hvar (in italiano Lesina) è considerata una delle più belle al mondo, e non a torto. In effetti quest’isola dalla curiosa forma allungata racchiude in sé cittadine pittoresche come Cittavecchia, coi suoi tipici vicoli tortuosi, oppure Brusje, nota soprattutto per le coltivazioni di lavanda, o la stessa Hvar, città capoluogo dell’isola e che ne porta lo stesso nome. Ma la principale attrazione di Lesina è il mare: un mare per rilassarsi, su una delle tante spiagge da sogno, o da ammirare attraverso le escursioni subacquee nella parte più meridionale dell’isola.

hvar

Mljet

Mljet è, tra le grandi isole croate, quella posta più a Sud; dimora di Ulisse per ben sette anni secondo la leggenda, Mljet è oggi nota soprattutto per le sue foreste lussureggianti dell’entroterra, oltre che per i suoi villaggi di pescatori e i due laghi salati, Veliko Jezero e Malo Jezero; all’interno di quest’ultimo, su un’isoletta, sorge inoltre un antico monastero benedettino.

MLJET

Korkula

L’ampia isola di Korčula dista meno di due chilometri dalla terraferma, ed è particolarmente apprezzata da chi ama la barca a vela per via delle particolari correnti che hanno origine lungo le sue coste. Anche qui non mancano fitti boschi e graziose cittadine, nelle quali l’influenza veneziana è ancora evidente nei nomi, nelle tradizioni e nel dialetto parlato.

korkula

Dubrovnik

Dubrovnik, si trova su una penisola situata nell’estremo Sud della Croazia ed è una delle sue destinazioni più gettonate. Sede di un importante porto turistico la cittadina è circondata da possenti mura medievali sulle quali è possibile passeggiare. La città, dall’elegante architettura barocca, è sede durante l’estate dell’importante Festival di Dubrovnik, che porta spettacoli di vario genere sulle piazze del centro storico. Grazie alla funivia che consente di arrivare in cima al monte Srd si può godere di un punto di vista privilegiato sulla città e sull’Adriatico.

dubrovnik

Lastovo

La piccola isola di Lastovo (Lagosta in italiano) si trova a largo di Korčula e conta appena 800 abitanti, per lo più residenti nell’omonima città, arroccata sulle colline e ricca di antiche chiesette ed abitazioni tradizionali.  L’isola, dalla costa prevalentemente rocciosa, presenta comunque diverse spiagge sabbiose e curiose insenature. Ma ciò che rende Lastovo unica è senz’altro la presenza di una miriade di isole minori ed isolotti attorno ad essa, per lo più disabitati e ricchi di lunghe spiagge di sabbia bianca.

lastovo

Spalato

Spalato (in croato Split) è la principale città della Dalmazia e la seconda in Croazia per popolazione. Spalato presenta un centro storico piuttosto elegante col l’imponente campanile della Cattedrale di San Doimo che domina la città e gli antichi resti del Palazzo di Diocleziano, il sito più visitato della città. Non mancano i musei, a cominciare dal Museo Marittimo Croato che testimonia il profondo legame tra questa città e il mare.

spalato

Skradin

Skradin (Scardona in italiano) è una cittadina che sorge sulle rive del fiume Cherca a circa 100 Km da Spalato. Si tratta di una delle più antiche città croate, e può vantare un invidiabile patrimonio storico e culturale. La zona circostante, che fa parte del parco nazionale Krka, offre scorci mozzafiato, a cominciare dalle celebri cascate “RoSki Slap” e “Skradinski Buk”.

skradin

 

Potrà sembrare incredibile ma in Croazia non si sa con esattezza quante siano le isole, compresi isolotti e scogli, che compongono i vari arcipelaghi. Si è sempre parlato della Croazia come del Paese delle mille isole, una regione insulare davvero incantevole, capace di suscitare invidia e ammirazione e secondo l’Associazione Turistica Croata pare che il conteggio totale ammonti a 1244. A noi piace dare credito invece al conteggio realizzato da Franček Drenovec, un economista slavo che in solitario e senza sponsor si è cimentato nell’ardua impresa di catalogarle una per una. Secondo i suoi dati, raccolti con cura certosina in oltre 10 anni di navigazione nel mare Adriatico, dalle isole Dalmate alle Incoronate,  le isole sarebbero 1233, e più nello specifico ci sarebbero 79 isole, 520 isolotti, 227 piccoli isolotti e 397 scogli. Resta il fatto che questi mari offrono agli amanti della vela tutto quello che si possa desiderare da una vacanza in barca. Questa peculiarità sta riscuotendo molto successo ed infatti cercando su internet è possibile trovare tantissime offerte di società di charter o di armatori o di club nautici che organizzano vacanze in barca a vela in Croazia.

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Ciao, sono Andrea, blogger di viaggio, programmatore web, apprendista seo e fotografo amatoriale di Milano. Amo leggere, amo la musica, amo viaggiare, soprattutto quando sono in missione e il conto lo paga l'azienda! Amo la fotografia, soprattutto come strumento per raccontare esperienze, luoghi, eventi e persone. La mia macchina fotografica (una Nikon D300) è sempre con me, e questo mi aiuta a condividere la mia vita con il resto del mondo. Entrare in contatto con nuove persone, stili di vita e tradizioni straniere, e scriverne una volta tornato a casa è tutto quello che posso chiedere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑