Festività

Pubblicato il dicembre 20, 2013 | da Giulia

0

Capodanno a Vienna a suon di valzer!

Il Capodanno a Vienna è famoso in tutto il mondo per il Concerto di Capodanno della Filarmonica di Vienna nella sala del Musikverein. Quest’anno il direttore sarà Daniel Barenboim.

Ma questo succede il primo dell’anno. Per la notte di San Silvestro Vienna si prepara con il centro storico e in particolare la piazza del Municipio completamente addobbati di luci natalizie, stand gastronomici lungo le strade, i mercatini natalizi e i palchi sparsi in tutte le piazze per concerti di musica rock, ma anche folkloristica e naturalmente valzer a volontà.

Nell’area attorno al Ring vengono invece allestiti piccoli palchi sui quali si tengono per tutta la sera e la notte corsi di valzer bevendo punch caldo. È il Silvesterpfad, il Capodanno in Piazza a Vienna.

A mezzanotte, dopo il brindisi, nella Piazza del Municipio negli ampi spazi davanti al Rathaus comincia la notte del valzer aperta come sempre dal Danubio Blu di Strauss. Lo scorso anno si sono ritrovate in piazza oltre 700.000 persone a ballare e festeggiare, davvero uno spettacolo nello spettacolo. Il Prater, la famosa ruota panoramica della città, è aperta tutta la notte per vedere dall’alto i fuochi d’artificio e le mille luci di una Vienna intenta a salutare il 2013 e a dare il benvenuto al 2014.

Lungo il Danubio, per chi preferisse un capodanno più tranquillo e romantico, ci sono molti battelli su cui è possibile mangiare e festeggiare la mezzanotte ammirando gli spettacoli di fuochi d’artificio che colorano il cielo della capitale austriaca.

Anche se mancano pochi giorni a Capodanno non è mai troppo tardi per prenotare il tuo Volo+Hotel per Vienna! Dai un’occhiata alle offerte di Volo+, prepara la valigia e brinda al 2014 nelle magiche atmosfere della capitale austriaca!

Foto dell’Hofburg Palace di nagesh_kamath

Tags: , ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑