Festività

Pubblicato il novembre 23, 2010 | da Sergio

2

Capodanno 2011: Praga, Amsterdam e Barcellona tutto in una notte!

Non ti piacerebbe l’ultimo dell’anno essere a cena a Praga, a mezzanotte in Piazza Dam e poi dopo a scatenarti sulle Ramblas? Praga, l’avara e misteriosa, Amsterdam, la lussuriosa, Barcellona, la vida loca, tutte in una notte. Il giro ideale per un Capodanno davvero memorabile.

Nella città della magia e del romanticismo l’ultima sera dell’anno deve iniziare con la buona musica. La scelta è ampia per il 31 dicembre 2010. Si inizia alle 16,00 con la Prague Philharmonic Orchestra che suona Beethoven presso la Municipal House. Alle 16,30 si ascoltano Pachelbel, Mozart e Vivaldi dalla Prague Royal Orchestra nella basilica di San Giorgio. Alle 18 presso la Bethlehem Chapel si tiene un concerto dal titolo: “Enjoy the best of world and Czech music in Prague”. Per i più esigenti, alle 19.30 inizia la “Carmen” al teatro Divadlo Hybernia in Náměstí Republiky 4, ma forse lo spettacolo più adatto, per risvegliare i sensi e l’umore, è alle 17.00 presso la National Marionette Theatre: il “Don Giovanni” è messo in scena con le marionette. Dopo lo spettacolo non resta che cenare in uno dei ristoranti tipici, a scelta tra quelli delle corti che sono intorno a Piazza di San Venceslao, oppure da ‘U Fleku’ in Kfemencova 11, la più antica birreria di Praga, o al ‘7 Angels’ in Jilska 20, con una raffinata cucina boema, o da ‘Novomestský pivovar’ in Vodickova 20, famoso per l’anatra arrosto con i canederli.

Seconda tappa: Amsterdam

La mezzanotte ad Amsterdam non si festeggia nei locali, ma in strada, nelle piazze come Piazza Dam, Piazza Leidseplein o Piazza Rembrandtplein. Fin dalla sera in tutta la città sono allestiti palchi per la musica e animazione in attesa della mezzanotte. Ma il grande appuntamento che tutti aspettano sono i fuochi d’artificio. Sicuramente i più spettacolari sono quelli nel quartiere cinese in Nieuwmarkt che iniziano verso le 23,00 e che possono essere visti anche dal terrazzo del Nemo, il Museo di Scienza e Tecnologia in Oosterdok 2. Se poi si è in vena di pazzie a mezzanotte si può partecipare al bagno collettivo nelle gelide acque del mare del Nord dal molo della spiaggia di Scheveningen. Naturalmente Amsterdam offre una serie infinita di locali e discoteche dove passare il Capodanno, come il Chemistry o Markanti Kingdom dove la prenotazione è pressoché obbligatoria, o le discoteche Escape, Odeon o il leggendario Melkweg, un locale multiculturale con cinema, galleria d’arte, discoteca e sala per concerti.

Terza tappa: Barcellona

La capitale della Catalogna in Spagna, tappa fondamentale di tante crociere in questo periodo, nella notte di San Silvestro dà il meglio di sé, in fatto di movida e vida loca. Già dalla sera del 31 nel centro storico, il Barrio Gotico, e nelle due piazze principali, Plaza Catalunya e la Plaça de Toros Monumental, migliaia di persone si accalcano per le strade, nei locali e nei ristoranti, in attesa del grande spettacolo dei fuochi d’artificio. E poi dopo via tutti sulle Ramblas, dove ristoranti, locali, discoteche, sono aperti ben oltre l’alba del primo di gennaio, così come i locali di Porto Vecchio e quelli lungo l’Avinguda del Tibidabo e l’Avinguda Diagonal. A Barcellona il Capodanno è di tutti, giovani e anziani, pazzi scatenati e persone tranquille. Ci sono locali sono per tutti i gusti: al Baja Beach Club in Passeig Maritim 34 le cameriere servono ai tavoli in bikini; al So Da, in Carrer de Avinyó 24, c’è musica ambient e lunge; al Dot in Nou de Sant Francesc 7 si balla tra film cult; al Oh’La’La in Avinguda Diagonal si balla dalle 5 di mattina in poi.

Foto dell’orologio astronomico di historiasdeleste
Foto di Piazza Dam di tomaskohl
Foto della Sagrada Familia di masochismtango

Tags: , , ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



2 Responses to Capodanno 2011: Praga, Amsterdam e Barcellona tutto in una notte!

  1. Hotel says:

    bellissime mete! assolutamente da provare

  2. ketty says:

    Buonasera,
    volevo avere maggiori informazioni riguardo all’hotel dove allogeremo e ai prezzi relativi alla gita di una notte soltanto.
    Ringrazio e cordialmente saluto.
    Ketty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑