Low cost

Pubblicato il marzo 1, 2011 | da Sergio

0

Visitare Copenhagen con pochi euro in tasca

Il primo appuntamento con Copenhagen? Un saluto alla Sirenetta, Den lille Havfrue, realizzata nel 1913 in onore dello scrittore danese Hans Christian Andersen. Ma molte altre attrazioni aspettano i turisti che hanno pochi soldi in tasca ma non vogliono perdersi la visita a questa splendida città.

Come in tutte le città del mondo anche a Copenhagen ci sono molte attrazioni turistiche che possono essere visitate gratuitamente. Tra queste:

– sulla piccola isola Slotsholmen, il Christiansborg Slot, il palazzo reale che ospita il Folketing, il Parlamento danese. Nei pressi del Castello di Christiansborg si trova anche la Christiansborg Slotkirke, una chiesa molto antica.

Assistens Kierkegård, in Kapelvej 4 nel distretto di Nørrebro, è un mausoleo dove sono sepolti personaggi famosi danesi: il filosono Kierkegaard, il fisico Bohr, lo scrittore Andersen, e molti artisti.

– la Borsa Valori di Copenhagen, è la più antica d’Europa. Non è possibile accedervi, ma vale la pena ammirarla da fuori, in Slotsholmen.

– il giardino botanico di Copenhagen, accessibile da Gothersgade e Oster Voldgade, Oster Farimagsgade, è un angolo da non perdere, con i suoi profumi, i laghetti, dove trascorrere qualche ora di relax.

– d’obbligo è una passeggiata nel mitico quartiere di Christianshavn. Il quartiere di 85 ettari, una città nella città, ospita ancora diverse comunità di hippy, ma soprattutto è un quartiere molto alla moda, con negozi e locali  trendy. Per chi volesse invece ancora respirare un’aria più trasgressiva e meno modaiola, la zona di Holmen è quella da visitare.

– spesso ad ingresso gratuito, ma non sempre (verificare sui siti Internet i giorni) sono il Davids Samling Museo in Kronprinsessegade con splendide collezioni di arte islamica ed orientale, e arte danese, francese e inglese del XVIII e XIX secolo, e il Den Hirschsprungske Samling, in Stockholmsgade, con opere di pittori come Købke, Eckersberg, Krøyer, Anna e Michael Ancher e Funen.

– il Fælledparken nel quartiere di Østerbro è il principale parco pubblico di Copenhagen, luogo di svago e divertimento, dove gli amanti del football possono sempre fare partite tra dilettanti.

– tutto il quartiere di Frederiksberg merita di essere visitato. Qui si trovano le principali attrazioni (anche a pagamento) della città, musei, lo zoo, il birrificio della Carlsberg, ecc. Altro quartiere interessante è Gammel Strand che significa ‘spiaggia antica’, e si trova sul canale di Slotsholmens.

– al museo d’arte Carlsberg Glyptotek si entra gratuitamente il mercoledì e la domenica, contiene opere di impressionisti francesi, opere di Rodin, Van Gogh, Manet, Monet e Renoir, collezioni ed antichità egizie, greche, romana ed etrusca, ed ancora, uno dei più grandi musei di tutta Europa.

– i giardini e il parco di Tivoli sono una delle attrazioni principali della città. A Tivoli è possibile passeggiare e visitare lo splendido Luna Park, molte aree per concerti ed eventi culturali, passeggiare tra laghetti e fontane in un’atmosfera fiabesca.

– per gli amanti dello shopping, le principali vie cittadine dove ammirare le vetrine di stilisti sono nello Strøget nel centro storico, un’area chiusa tra cinque vie: Østergade, Amagertorv, Vimmelskaftet, Nygade e Frederiksberggade.

Foto di Stig Nygaard

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑