Montagna

Pubblicato il dicembre 6, 2011 | da Giulia

0

Sciare in Val Venosta: tra le novità il biathlon elettronico

In Val Venosta lo sci di fondo è un’esperienza … internazionale. Infatti chi si mette gli stretti sci ai piedi può utilizzare la tecnica che preferisce tra Italia, Austria e Svizzera: il tutto con un unico skipass. C’è chi parte da Passo Resia e arriva in Austria costeggiando il lago di Resia, famoso per il campanile sommerso. Ma anche la Svizzera è a portata di … sci, con un percorso che parte da Müstair in Val Monastero, piccolo paese da favola, passando il confine retico e costeggiando monumenti storici come l’abbazia di San Giovanni, patrimonio dell’Unesco.


Anche i prezzi sono interessanti: tessera settimanale 22 euro, il giornaliero 4 euro e lo stagionale per il fondo 55 euro. In Val Venosta si scia immersi nella natura su tracciati internazionali e 8 aree sciistiche tra i 900 e i 1.900 metri e circa 100 chilometri di percorsi molto curati.

Ma la novità più intrigante di questa stagione è la possibilità di cimentarsi con il Biathlon in Val Martello: qui è stato allestito il primo poligono di tiro elettronico dell’intero arco alpino e di tutta Italia.

La Val Martello è meta molto conosciuta dagli appassionati di Biathlon, la disciplina sportiva invernale che unisce allo sci di fondo anche il tiro con la carabina. Il Centro di Biathlon della Val Martello mette a disposizione degli sciatori un percorso di 12 chilometri, con un dislivello di 260 metri.

Info: Associazione Turistica Val Venosta, tel. 0473.620480

Foto di The U.S. Army

Tags:


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑