Arte

Pubblicato il agosto 8, 2011 | da Giulia

0

Nella terra della cipolla rossa il Tropea Film Festival

Se pensate che la cipolla rossa di Tropea sia buona solo per la caponata, la ciambotta, U testu o la parmigiana … vi sbagliate. La mitica cipolla serve anche per far passare il raffreddore. Basta tagliarne una a metà e metterla sul comodino il più possibile vicino al naso. Oppure nel caso della puntura di una vespa: si deve passare sulla zona colpita una mezza cipolla e poi sciacquare con acqua tiepida.

Insomma una serie di consigli utili per quando andrete dal 17 al 23 agosto a Tropea per la quinta edizione del Tropea Film Festival.


Nella magnifica cornice del Teatro del Porto, anche per il 2011 si rinnova, dal 17 al 23 agosto, la manifestazione cinematografica che premia cortometraggi e lungometraggi di importanti registi e film-maker.

Come da regolamento, il presidente dell’edizione 2011 del Film Festival è il vincitore del premio alla regia dell’edizione precedente. Quest’anno quindi tocca a Paolo Sassanelli, vincitore nel 2010 per la regia del cortometraggio Uerra.

Il Tropea Film Festival ha per statuto uno scopo ben preciso: sostenere la divulgazione dell’arte cinematografica, “la più efficace per la valorizzazione dei luoghi, delle tradizioni, del pensiero e del rilancio della società civile”.

Ad ogni edizione che passa il Film Festival di Tropea attira sempre un maggior numero di persone, affascinate da questo evento che sta assumendo una importanza molto rilevante per il cinema italiano. Lo stesso Giuseppe Tornatore, presidente della giuria nel 2010, ha riconosciuto la valenza del Tropea Film Festival: “Finché esisteranno eventi così, ha dichiarato, in cui si è costretti a mandare indietro le persone per mancanza di posti, vorrà dire che il cinema italiano è vivo”.

Sull’onda del successo del Film Festival, nel 2010 è stata proposta la creazione di una cineteca per la raccolta dei film presentati durante le diverse edizioni.

Ma Tropea ad agosto non riserva solo il Film Festival. Nelle prime due settimane è aperta la mostra sulle opere dei Benedettini presso la chiesa di S.Giuseppe in largo Rota. Nel campo sportivo, nella prima settimana di agosto, ci sarà il grande Circo Internazionale di Roma.

Foto di simo0082


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑