Mostre

Pubblicato il settembre 25, 2012 | da Andrea Guerriero

0

Mostre Torino: le preziose uova Fabergé alla Venaria Reale

Tredici esemplari delle Uova pasquali di Fabergé sono esposte in una mostra allestita presso la Venaria Reale aperta fino al 9 novembre. Come da tradizione, in occasione della Pasqua, tra il 1885 e il 1917, lo Zar di Russia regalava alla Zarina un uovo. Non di cioccolato, ma di oro, pietre e materiali preziosi, lavorato dalle abili mani del Cellini del Nord, Carl Fabergé. Capolavori dell’arte del gioiello che la nobiltà europea prese a commissionare al gioielliere russo e che sono andati a creare una collezione di valore inestimabile che è entrata nel mito e ancorché nella leggenda.

Oltre alle tredici preziosissime uova, la mostra presso la Venaria Reale è l’occasione per ammirare 350 pregiatissimi capolavori realizzati dalla fabbrica orafa Fabergé di San Pietroburgo. Tra questi orologi, cornici, portasigarette, borsette, pochette, fibbie e gioielli appartenenti alla grande collezione della Link of Times Foundation di Mosca.

La mostra si articola in tre sezioni.

La prima sezione è dedicata allo “Splendore della corte dei Romanov”. In particolare viene descritta con foto e ricostruzioni la festa per l’incoronazione di Nicola II nel 1896 alla quale fu invitato anche Vittorio Emanuele III di Savoia. Nel descrivere il grandioso evento a cui erano presenti tutti i regnanti d’Europa, il Savoia sottolineò come la cosa più impressionante fu “il banchetto solenne dopo l’Incoronazione, al quale gli Imperatori sedevano sui troni e tenevano la corona in testa; le vivande giungevano scortate da Ufficiali colle spade sguainate ed i Sovrani erano serviti dai Grandi dell’Impero: ogni volta che lo Zar beveva gli araldi alzavano le mazze e le trombe suonavano dei mezzi squilli, mentre le artiglierie tuonavano a spessissimi colpi; insomma un vero regno delle fate”. Nella sezione sono presentati alcuni oggetti preziosi appartenuti ai Romanov e i ritratti della famiglia imperiale.

La seconda sezione è dedicata alla Fabbrica di Fabergé. In due sale della Reggia di Venaria si ripercorre la storia della Maison Fabergé di San Pietroburgo, dei suoi legami con gli imperatori e le dinastie d’Europa, ma soprattutto della produzione artistica della bottega orafa. Una bottega che nel momento di maggior splendore aveva cinque sedi, quattro in Russia e una a Londra per un totale di circa 500 dipendenti. Dopo la Rivoluzione d’Ottobre la famiglia Fabergé emigrò prima in Inghilterra e poi in Svizzera. Negli ultimi decenni la fabbrica Fabergé ha ripreso a operare a San Pietroburgo realizzando ancora le splendide uova su disegni orginali.

Le Uova imperiali sono il soggetto principale della terza sezione della mostra. I tredici esemplari presentati sono oggetti incredibili per la raffinatezza, l’eleganza e se possibile la sobrietà che riescono ad avere nonostante lo sfarzo e la ricchezza dei materiali. Oro, argenti, metalli preziosi, diamanti, smeraldi, rubini, ma sopratutto gli smalti dai colori lucenti e pastello, le lavorazioni e le incisioni, l’originalità e la fantasia. In esposizione tra gli altri il primo uovo, l’Uovo con Gallina del 1885 e poi l’Uovo con la Croce di San Giorgio, l’Uovo con il Bocciolo di Rosa, l’Uovo con l’Albero di Lauro: in ciascun uovo, come appunto da tradizione, c’era una sorpresa. Quella considerata più preziosa e gradita alla Zarina fu quella custodita nell’uovo del 1896 anno dell’incoronazione di Nicola II: nell’uovo, in smalto giallo e riccamente decorato, era contenuto un modellino della carrozza dei sovrani realizzato a sua volta in oro, platino, diamanti e rubini.

Informazioni utili

Orario

– Lunedì: chiusura

– Da martedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 17

– Sabato e domenica dalle ore 9 alle ore 20

Prezzi dei biglietti

Ingresso valido per la mostra e per visitare i Giardini

– 10 euro intero

– 8 euro ridotto

– 4 euro ragazzi fino a 18 anni

Per una giornata intera con visita alle diverse mostre e ai giardini

– 20 euro intero

– 15 euro ridotto

– 8 euro ragazzi fino a 18 anni

La Reggia di Venaria si raggiunge facilmente in macchina da Torino (una decina di chilometri dalla città) con la tangenziale di Torino Nord, uscita Venaria o Savonera/Venaria.

In autobus: linea GTT Venaria Express e autobus GTT linee 72, 11.

Per maggiori informazioni: consultare il sito www.lavenaria.it o chiamare lo 011.4992333

Foto di Chris Fritz

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Ciao, sono Andrea, blogger di viaggio, programmatore web, apprendista seo e fotografo amatoriale di Milano. Amo leggere, amo la musica, amo viaggiare, soprattutto quando sono in missione e il conto lo paga l'azienda! Amo la fotografia, soprattutto come strumento per raccontare esperienze, luoghi, eventi e persone. La mia macchina fotografica (una Nikon D300) è sempre con me, e questo mi aiuta a condividere la mia vita con il resto del mondo. Entrare in contatto con nuove persone, stili di vita e tradizioni straniere, e scriverne una volta tornato a casa è tutto quello che posso chiedere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑