Spettacoli

Pubblicato il settembre 20, 2011 | da Sergio

0

Eventi Teatrali Napoli: Museum al via la XIII edizione

Il numero 13 nella Smorfia napoletana è Sant’Antonio. La 13a edizione di Museum, progetto teatrale di grande qualità, quest’anno si realizza solo grazie ad un … miracolo. Perché se fosse stato per “il silenzio economico delle istituzioni” questo prestigioso appuntamento non avrebbe avuto luogo. I promotori della manifestazione hanno dovuto fare salti mortali e un … miracolo per portare in scena gli spettacoli che saranno proposti dal 15 settembre al 9 ottobre nella Certosa del Museo di San Martino.

Museum è un importante appuntamento nel panorama teatrale di Napoli, curato come sempre da Renato Carpentieri e Lello Serao. Il calendario di questa edizione prevede quattro spettacoli, su drammaturgie ispirate a capolavori della letteratura, in scena tutti i giorni, mercoledì escluso, su due turni, alle 10.30 e alle 12.00.

Il programma di Museum 2011 prevede le pièce: “La sala dei guardiani”, liberamente tratto da Friedrich Dürrenmatt; “La sala dei cinque mariti” tratto da La donna di Bath di Geoffrey Chaucer; “La sala degli incantatori”, un omaggio a Miguel de Cervantes Saavedra; “La sala della ripetibilità irripetibile”, liberamente ispirato al romanzo di Danilo Kiš L’enciclopedia dei morti.

Questa edizione di Museum vede anche la presentazione del video “La sala dell’officina”, con un documentario sull’esperienza del progetto e il racconto delle dodici edizioni precedenti, con interviste e riprese di backstage. Da non perdere sono anche le riproduzioni video 12 spettacoli delle passate edizioni.

Questa edizione, hanno affermato Carpentieri e Serao, ha rischiato di saltare a causa della mancanza di fondi economici. La Regione Campania ha respinto la richiesta di finanziamento. Nonostante tutto, ci siamo rifiutati di considerare conclusa questa esperienza e non abbiamo intenzione di consegnare Museum agli storici del teatro”.

L’edizione 13 di Museum è quindi resa possibile dal contributo di fondazioni, enti e privati che l’hanno sostenuta economicamente, ma anche grazie a un’iniziativa artistica: nella sala adiacente alla biglietteria della Certosa di San Martino, saranno messi all’asta (che si terrà a fine rassegna) opere d’arte di diversi artisti: Riccardo Dalisi, Kirka de Jorio, Yvonne Ekman, Antonio Gallinaro, Anna Maglio, Antonio Picardi, Chiara Scarpitti e Antonella Romano.

Foto di erwin brevis

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑