Classifiche

Pubblicato il marzo 9, 2011 | da Giulia

1

6 cose da non perdere a Stoccolma

Cosa non perdere a Stoccolma… la città vecchia, la Cattedrale, il Palazzo Reale, Museo d’arte Moderna, l’absolut Bar, il Ostermalms Saluhall ecco solo acune delle 10 e più attrattive imperdibili nella capitale svedese.

Stoccolma e i suoi dintorni meritano sicuramente un viaggio accurato e prolungato, ma nel caso ci fosse l’opportunità di soggiornare solo due o tre giorni ecco una serie di indicazioni di ‘cose da non perdere’, luoghi, monumenti, musei e curiosità da visitare assolutamente.

NON segnaliamo, perché scontata, la passeggiata nella Città Vecchia (Gamla Stan), tra vicoli, case colorate, negozi di artigiani, botteghe, ma anche ristoranti e locali che alla sera danno vita alla movida cittadina. NON segnaliamo nemmeno la visita alla Cattedrale (Storkyrkan) con la statua di San Giorgio, né al palazzo Reale, con l’armeria e gli splendidi appartamenti e il cambio della guardia il mercoledì e il sabato alle 12,15, e la domenica alle 13,15.

Così come diamo per scontato una visita al meraviglioso Museo d’Arte Moderna, Moderna Museet, opera dell’architetto spagnolo Rafael Moneo, sulla piccola isola di Skeppsholmen che è collegata alla terraferma da un ponte, dove sono esposti, tra gli altri, capolavori di Dalì, Picasso e Matisse e al palazzo del Municipio Stadhuset, sull’isola di Kungsholmen, dove si tiene la cerimonia del Premio Nobel.

Quindi le ‘cose da non perdere’ oltre alle sopracitate ma scontate sono:

1. Sull’isola di Djurgarden il Museo Vasa dove è visitabile un grandioso vascello del 1600. L’imbarcazione è al 95% originale in ogni sua parte, dallo scafo alla fitta serie di alberi: affondò immediatamente nel suo viaggio di inaugurazione proprio nelle acque antistanti la città e solo negli anni ’60 venne recuperato, restaurato e posto all’interno del museo.

2. Proprio davanti all’isola Djurgården, sulla via Djurgardsvagen, si trovano due musei storici di Stoccolma, il Museo Skansen e il il Nordiska Museet. Il primo è un parco-museo a cielo aperto che presenta più di 150 piccole abitazioni delle epoche passate, case e fattorie svedesi riprodotte nei minimi dettagli: una piccola città da visitare, dove passeggiare per le strade, vedere le botteghe artigiane, entrare nelle case, visitare le stanze, vedere le suppellettili e i mobili d’epoca, il tutto con la presenza di figuranti in abiti d’epoca che introducono i visitatori e illustrano come si viveva nei secoli passati. Meno coreografico ma sicuramente altrettanto interessante è il museo Nordiska Museet dove è presentata e illustrata la vita quotidiana svedese dal 1500 a oggi.

3. Chi viaggia con bambini non può perdere il museo delle fiabe di Junibacken, a Kungliga Djurgården. Il posto, decisamente magico è popolato dai personaggi dei racconti di scrittori per bambini, sopratutto di Astrid Lindgren: qui si incontra Pippi Calzelunghe. Nel museo sono allestite sale di lettura e in un teatro interno si tengono giornalmente spettacoli per bambini e ragazzi.

4. Ostermalms Saluhall è un mercato tipico svedese nella omonima via Ostermalmstorg. Si tiene in un edificio di mattoni rossi che risale alla fine del 1800. Qui si trovano i prodotti tipici dei paesi nordici, la carne di renna e di alce, i salmoni e le aringhe: oltre alla vendita al dettaglio delle ‘materie prime’ in molti dei negozietti si servono anche piatti pronti da asporto. La struttura è molto bella, con una cupola in vetro per fare passare la luce: all’interno ci sono anche ristoranti, bar e locali dove semplicemente sedersi a bere qualcosa.

5. Un’altra meta molto turistica è Drottninggatan, un ampio viale nel centro di Stoccolma, la via dello shopping e del commercio in generale. Il viale comincia all’altezza del Parlamento e arriva nel quartiere Vasastaden. Il viale è vicino alla stazione centrale sia del metrò che delle ferrovie. I punti più frequentati dai cittadini e dai turisti sono le zone di Piazza Sergels Torg e Piazza Hotorget dove nel periodo estivo si tengono bellissimi e coloratissimi mercatini.

6. Da non perdere per gli amanti delle stranezze è sicuramente il bar di ghiaccio, Absolut Icebar, dell’Hotel Nordic Sea in Viale Vasaplan. Qui tutto è di ghiaccio, dai bicchieri al bancone ai tavoli alle sedie: la permanenza non può essere molto prolungata nonostante all’ingresso forniscano di speciali impermeabili per resistere alle basse temperature. Giusto il tempo di bere una vodka … ghiacciata.

Foto di Gamla Stan di robinh00d

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Quando scrivo viaggio, quando sogno viaggio, quando vivo vorrei sempre viaggiare. Purtroppo non riesco a scappare quanto vorrei, ma per fortuna il mio lavoro mi porta in giro per il mondo, a contatto con la gente. Quando torno mi chiudo dentro la mia stanza e ritorno da dove sono arrivata con la penna o la tastiera. Amo leggere i post di viaggio che si trovano nella rete. Ogni volta che raccontate di un vostro viaggio ... io vorrei essere stata lì con voi.



One Response to 6 cose da non perdere a Stoccolma

  1. MARY says:

    FANTASTICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑