Italia

Pubblicato il marzo 15, 2012 | da Sergio

0

A Torino il Museo del Risparmio, come a New York

Nell’ambito della riconversione da parte di Intesa Sanpaolo di alcuni immobili torinesi di sua proprietà, uno storico palazzo in via Monte di Pietà, in pieno centro cittadino a due passi da Piazza Castello, sarà destinato a diventare il primo Museo del risparmio d’Europa. E’ questa la decisione del consiglio di gestione della Banca secondo il quale lo spazio non vorrà essere una pura operazione di marketing, ma “sarà invece un contributo per far crescere le conoscenze economiche di bambini, adolescenti e adulti“.

Il Museo del Risparmio sarà un luogo interattivo, utile a trasmettere messaggi educativi con un approccio divertente. Il modello a cui si ispira è il Museum of American Finance di New York, realizzato nel cuore finanziario della città, a Wall Street. Nell’esperienza statunitense il museo racconta la storia della moneta americana, degli istituti di credito locali, dei mercati finanziari senza tralasciare le grandi crisi che hanno sconvolto il pianeta.

Il progetto torinese, pur ispirandosi all’esperienza statunitense, vorrà essere “qualcosa di meno tradizionale e più coinvolgente“. Per creare il Museo, Intesa ha chiesto l’aiuto dei propri dipendenti che potranno collaborare in qualità di ricercatori storici di notizie finanziarie, sceneggiatori per interviste a personaggi della finanza e del mondo bancario, realizzatori di video.

Il museo sarà allestito in diverse sale, in cui si potranno ripercorrere gli eventi e gli sviluppi del mercato finanziario italiano ed europeo, capire e conoscere i prodotti finanziari, assistere a proiezioni di cortometraggi sempre in tema di mercati, economia e finanza. Una sala in particolare sarà dedicata a sperimentazioni con giochi e attività interattive.

Il Museo del Risparmio di Torino si inserisce nei progetti immobiliari di Intesa Sanpaolo nel capoluogo piemontese. Oltre alla riconversione di alcune proprietà, c’è in progetto la costruzione di un grattacielo di 166 metri che avrebbe dovuto ospitare l’headquarter del colosso bancario.

Invece del quartier generale, destinato a rimanere a Milano, il palazzo sarà destinato in parte ad ospitare un’esposizione del patrimonio di opere d’arte posseduto dalla banca, in parte sarà dedicato ad ospitare un asilo, diversi spazi di incontro, un auditorium, ecc.

Foto di Images_of_Money

Tags: ,


A proposito dell'autore di questo post

Giornalista professionista, appassionato di animali e viaggi, cibo e informatica. Sognatore di professione, cerco di rendere migliore questo mondo raccontando e raccogliendo le piccole esperienze quotidiane che messe insieme fanno una vita. I miei figli dicono che è più facile saltarmi che girarmi intorno. Ma quella è solo apparenza. La sostanza è una costante attenzione per le cose belle e buone che questo mondo ci mette tutti i giorni nel piatto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑